Rapid Review – 5 recensioni al prezzo di 1!

Torniamo dopo qualche giorno di assenza forzata (da impegni di vita!) con la nostra consueta rubrica Time for Review. Questa volta, ci sono 5 ottimi titoli indie, valutati dai nostri redattori nel modo più Rapido possibile. Buona lettura! Skyhill – Klabater Skyhill è un gioco che mi ha tenuto incollato alla Switch fin dai primi momenti. Non c'è nulla di sorprendente, la varietà dei nemici è limitata e il gameplay è ripetitivo. Ma la sapete una cosa? Mi sono assolutamente "azzeccato" a Skyhill. Gli elementi roguelike sono un ottimo pretesto per ritornare sui propri passi, inoltre, la natura imprevedibile delle varie situazioni, mantiene i giocatori sempre sull'altolà e il gameplay è divertente, nonostante la ripetitività. Chi cerca un bel gioco per qualche partita rapida in treno o la sera prima di addormentarsi, avranno di che divertirsi con Skyhill. Voto 7,5/10 12 is Better Than 6 – HypeTrain Digital La prima cosa che salta all'occhio di questo gioco, è senza ombra di dubbio il suo stile artistico, fantastico. Inoltre, il gameplay non è solo avvincente, ma anche divertente. Purtroppo, le prime ore di gioco, lo sono molto di più di quelle successive a causa di una leggera ripetitività. Detto questo, non ho mai avuto voglia di mettere giù la Switch, finché non l'ho terminato. Ogni volta che morivo, dicevo tra me e me: "ancora una e poi smetto", per poi non smettere mai. Considerando che giochi del genere abbondano su Switch in termini generali, possiamo considerare 12 is Better Than 6 come uno dei migliori. Voto 7/10 Anodyne – Nnooo Anodyne non è un gioco perfetto, qui e li ha i suoi difetti, ma questi vengono compensati da paesaggi onirici e una narrativa avvincente su un argomento piuttosto serio. Nonostante sia arrivato su Switch con un po' di ritardo, è stato lanciato ormai sei anni fa, l'esperienza risulta ancora fresca e avvincente. Purtroppo, il sistema di combattimento non è stato migliorato e risulta ancora noioso e ripetitivo, così come il frustante meccanismo di raccolta delle carte, tuttavia, nonostante tutto questo, riesce a raccontare una storia affascinante e sorprendentemente che dovrebbe essere vissuta almeno una volta da ogni videogiocatore. Voto 6,5/10 Creepy Road – GroovyMilk Mi sono divertito a giocare a Creepy Road e questo è un aspetto da non sottovalutare oggigiorno. Le musiche sono diverse per ogni zona e ognuna consente di immergersi un po' più in profondità in ogni livello. L'art style disegnato a mano è tra i migliori visto fino ad ora sulla scena Indie. Il gameplay è divertente, anche se i controlli non sono perfetti. A parte questo, non riconosco altri grandi difetti a Creepy Road. Per chi ama questo genere, è assolutamente da provare. Voto 7,5/10 Tardy – Drageus Games Tardy è stato un salto nel passato (molto piacevole) fin dal primo momento che l'ho avviato nella mia Switch in modalità portatile (modalità consigliata). La storia è ben scritta, avvincente e stimolante dall'inizio alla fine. Anche se a volte può sembrare un po' banale, ti invoglia ad andare avanti. Il grande difetto di Tardy è la sua lunghezza, ma sebbene questo indie risulti un pochino troppo breve, mi sono divertito parecchio. Tutto sommato, per quello che costa, lo consiglio a tutti gli amanti del genere che hanno nostalgia delle vecchie avventure rompicapo. Voto 8/10Fonte

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi