[Recensione] Astalon: Tears of the Earth

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo platform d’azione in 2D che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Astalon: Tears Of The Earth è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Astalon: Tears of the Earth è sicuramente un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità fin dal suo primo annuncio, e dopo aver aspettato pazientemente per qualche mese è finalmente arrivato il momento di provarlo in versione Nintendo Switch, evento che stavamo aspettando con un certo interesse. Non perdiamo altro tempo, dunque, e tuffiamoci a capofitto nel magico mondo di Astalon: Tears Of The Earth, titolo di LABS Works (sviluppatore) e DANGEN Entertainment (publisher) che cerca di portare un pò di novità all’interno di un genere ormai più volte riproposto.

Il mondo in cui si svolge Astalon: Tears of the Earth è una landa desolata post-apocalittica. Molto tempo fa i paesi hanno intrapreso una guerra catastrofica per le risorse naturali che ha lasciato il pianeta in rovina. Non tutti sono morti nei combattimenti o nelle pericolose conseguenze, e l’attuale civiltà che rimane centinaia di anni dopo lotta per sopravvivere nel clima rigido. Recentemente strane strutture del passato sono emerse dalla sabbia del deserto. Il villaggio dei nostri eroi pensa che una grande torre incombente, in particolare, potrebbe essere la ragione per cui la loro fornitura d’acqua è ora contaminata, quindi il trio è partito per indagare sulla torre. Una volta dentro si rendono conto che devono attraversare la torre e sconfiggere il gruppo di temibili Gorgoni che si annidano all’interno per salvare la loro città.

La torre è composta da centinaia di stanze, distribuite su più sezioni, ognuna con il proprio stile artistico, tavolozza di colori e tema. Ogni stanza ha le dimensioni dello schermo e quando cambi stanza la telecamera scorre rapidamente nella nuova stanza, quindi non c’è attesa per tornare in azione. La maggior parte delle camere ha più ingressi e uscite. Mentre giocavo, mi è sempre sembrato di avere più opzioni di esplorazione, che fosse nella mia stanza attuale o in un percorso che ho passato in un’area diversa. Ci sono un totale di 84 nemici da incontrare nella torre, 68 dei quali sono nemici normali che si rigenerano ogni volta che torni in una stanza. C’è anche un sacco di varietà nei nemici; vanno dai tradizionali nemici di tipo fantasy come slime, scheletri e gargoyle ad alcuni robot, con molti in mezzo.

Sembra che ogni poche stanze che esplori troverai una sorta di ricompensa, che si tratti di una concentrazione di valuta dell’anima o di un oggetto per aiutarti nei tuoi viaggi. Le cose più comuni che troverai sono chiavi e frammenti di aggiornamento istantaneo. La prima volta che entri in molte delle stanze, ti sembreranno dei piccoli enigmi. Ci sono anche alcuni enigmi reali, come quelli in cui devi far attivare tutte le statue in una stanza contemporaneamente, o un altro in cui devi distruggere tutte le facce di gargoyle con gli occhi rossi in una certa area, ma come ho detto che ci sono solo pochi enigmi del genere – mi sarebbe piaciuto vederli implementarne un altro paio.

Ciascuno dei tre eroi ha i propri punti di forza, sia nel combattimento che nell’esplorazione. Arias, il giovane cavaliere leggermente sfacciato, ha un attacco con spada da mischia a corto raggio che può essere usato per tagliare le vene blu che bloccano il suo percorso di lui. Argus, il saggio mago, ha un proiettile magico a corto raggio che può attraversare i muri. C’è un tipo speciale di interruttore che solo lui può sbloccare con il suo attacco a sfera e talvolta sono dietro i muri. Kyuli il ladro sembra più un ranger e non ha qualità da furfante; è più probabile che ti dia un sorriso e un abbraccio piuttosto che provi a rovistarti in tasca. È armata con un arco che può sparare su tutto lo schermo se non colpisce nulla. Ha anche stivali speciali che le permettono di fare un salto su una parete per raggiungere piattaforme più alte.

Alcune stanze e percorsi richiedono l’uso di un personaggio particolare, ma fortunatamente puoi cambiare personaggio in qualsiasi falò. I falò offrono anche l’opzione per salvare il gioco; inoltre, in alcuni punti del gioco, consentono ai personaggi di riorganizzarsi, riposare e curare alcune delle loro ferite mentre viene riprodotto un piccolo filmato. Alcuni sono solo conversazioni umoristiche tra i personaggi, mentre altri danno un contesto alla storia mentre i personaggi pianificano le loro prossime mosse o riflettono su un incontro recente. Molte volte sembrava che gli sviluppatori progettassero sezioni che avrebbero usato l’abilità di un personaggio più volte prima di aver bisogno di un personaggio diverso. Di solito entrerai in una stanza con un personaggio, utilizzerai la loro abilità alcune volte e poi sbloccherai una scorciatoia che ti consentirà di avanzare in quella sezione con qualsiasi personaggio.

Alcuni degli oggetti nascosti nella torre conferiscono a ogni personaggio abilità aggiuntive che potrebbero aiutare con il combattimento o l’esplorazione. La spada degli specchi estende la portata della spada di Arias e gli permette di deviare i proiettili. Il libro degli incantesimi del bando incanta gli attacchi di Argus in modo che possa distruggere i nemici fantasma. Una volta trovati gli artigli del grifone, Kyuli è in grado di saltare sul muro a suo piacimento, non più limitato a uno solo. Nel complesso, il design e il layout dell’esplorazione conferiscono al gioco una leggera sensazione di Metroidvania, solo alcuni degli elementi espandono effettivamente le opzioni di esplorazione, ma è sempre emozionante trovarne uno e ricordare un’area a cui ora puoi accedere e tornare lì per esplorare.

Nel complesso il combattimento è un po’ basilare, come molti altri elementi del gioco mi ricorda qualcosa che potresti trovare in un gioco NES. Quando tieni premuto il pulsante di attacco, i personaggi attaccheranno ripetutamente. La velocità di attacco iniziale di Arias e Argus è più veloce di quanto mi aspettassi, ma Kyuli ha un arco e una freccia molto più lenti. Non puoi camminare o cambiare direzione mentre tieni premuto il pulsante di attacco (ad eccezione di Kyuli, lei può cambiare direzione), ma puoi saltare, quindi gli scenari di combattimento coinvolgono sempre me saltellare in ogni stanza cercando di colpire i nemici evitando di subire danni.

Ogni volta che muori vieni portato in un’area misteriosa con un’imponente creatura di nome Epimeteo. Argus ha familiarità con questo essere ed è in grado di utilizzare le sfere dell’anima che hai raccolto finora (la maggior parte dei nemici ne rilascia alcune dopo averle uccise) per acquistare vari aggiornamenti. Questi vanno dall’aumento dell’attacco o della difesa di ogni personaggio al rendere i nemici più propensi a far cadere sfere di salute verdi. Ci sono molte opzioni e altre vengono aggiunte mentre giochi. Avrai bisogno di MOLTE anime per sbloccare tutto. Una volta che hai finito, Epimeteo ti rimanda all’ingresso della torre, il che dà quasi al gioco un aspetto da roguelite, ma a differenza dei roguelite il layout della torre rimane lo stesso e tutto ciò che hai raccolto ed esplorato rimane com’era.

In un certo senso, questo ti premia per essere morto, da qui il ciclo di feedback negativo, e mi sono ritrovato a uccidere intenzionalmente il mio personaggio alcune volte perché non ero vicino a nessuno degli ascensori, e partire dall’ingresso sarebbe stato più veloce, inoltre sarei stato in grado per acquistare alcuni aggiornamenti. Il gioco presenta anche una modalità Boss Rush sbloccabile, ma questo va nella direzione opposta, rendendoti gravemente sottodimensionato.

Astalon: Sembra che Tears of the Earth avrebbe potuto essere rilasciato alla fine della generazione a 8 bit: i tre eroi hanno ciascuno il proprio colore e usano solo sfumature di quel colore, e per qualche ragione, mi piace molto. Ogni area del dungeon utilizza solo una determinata quantità di colori, ma gli artisti ottengono così tanto con le scelte limitate. La maggior parte degli sfondi sono squisiti e i disegni dei mostri sono tutti fantastici. Mentre guardavo il bestiario, mi sono reso conto che hanno riutilizzato alcuni dei disegni, ma poiché i colori sono diversi e i mostri hanno attacchi separati non me ne sono accorto prima di quel momento.

I designer fanno uso di molti effetti sullo schermo (come tremori e flash) per far risaltare davvero l’azione nel gioco che, se eseguita correttamente (come lo sono), rende sempre un gioco più interessante. Ci sono anche un sacco di opzioni di menu che danno ai giocatori la possibilità di disattivare tutte quelle cose. Inoltre, hanno diversi filtri grafici per cambiare l’aspetto del gioco, molti dei quali si aggiungono all’estetica retrò del gioco. Un ulteriore aspetto del design artistico che mi piace molto sono le piccole animazioni della schermata di caricamento con diversi sprite del gioco che interagiscono tra loro. Se sei un fan delle colonne sonore chiptune retrò, adorerai il design audio di Astalon. La colonna sonora include 34 tracce e sono di prim’ordine. Matt Kap è anche un musicista, quindi si è sforzato di far risaltare la colonna sonora. La maggior parte suona come una letterale sinfonia chiptune, il che è divertente perché in realtà sta pianificando di rilasciare una versione ad alta fedeltà della colonna sonora con alcune tracce completamente orchestrate. Gli effetti sonori si aggiungono anche al valore nostalgico del gioco, tutto sembra uscito direttamente da un chip audio NES.

Mi ci sono volute circa venti ore per completare la campagna, trovare tutti gli oggetti e scoprire l’intera mappa. Questo ti farà guadagnare circa la metà dei risultati. Ci sono alcune funzionalità extra nel gioco che prolungheranno il tuo tempo di gioco di altre cinque o dieci ore e sono molto divertenti, anche se potrei dire che non è stata applicata la stessa quantità enorme di rifinitura che è stata inserita nel gioco principale.

Astalon: Tears Of The Earth, nel complesso, è stata un’esperienza davvero piacevole per me nonostante ci siano stati alcuni momenti di alti e bassi. L’ho trovato sia stimolante che gratificante piacevole, con un gameplay che mi ha interessato in quanto fluido e sfidante, nonostante per natura non sia adatto a tutte le tipologie di giocatori (quelli poco avvezzi al genere per esempio). Per quanto riguarda Nintendo Switch non solo segnaliamo che il titolo risulta piacevole al pari di tutte le altre piattaforme sulle quali il gioco è stato reso disponibile, ma siamo abbastanza sicuri di come la sua formula assolutamente appagante si sposi in maniera pressoché perfetta con la filosofia dell’ibrida Nintendo. Se amate i titoli dove l’avanzamento richiede impegno e dedizione vi consigliamo di farlo vostro quanto prima, anche senza aspettare alcuno sconto.

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo platform d'azione in 2D che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Astalon: Tears Of The Earth è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Astalon: Tears of the Earth è sicuramente un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità fin dal suo primo annuncio,…
Astalon: Tears Of The Earth è un platform d’azione ambientato in un mondo in declino, un mondo in cui la vita è spietata, ma la morte può rivelarsi il primo gradino verso il trionfo! Arias la guerriera, Kyuli l’assassina e Algus il mago: sfrutta le incredibili armi e le straordinarie abilità di ciascuno per superare le peripezie della misteriosa torre e trovare la via verso la salvezza. Distruggi mostri terribili, scopri potenti artefatti e risolvi rompicapi diabolici per raggiungere la vetta della torre con l’aiuto del Titano. Vivi una storia di amicizia e sacrificio, che ti darà il coraggio per annientare i giganti e proteggere gli indifesi. Rafforza la squadra e modifica il destino accettando la morte. Svela gli innumerevoli segreti della Torre dei Serpenti!

Astalon: Tears Of The Earth

VOTO FINALE - 9.1

9.1

Astalon: Tears Of The Earth è un platform d’azione ambientato in un mondo in declino, un mondo in cui la vita è spietata, ma la morte può rivelarsi il primo gradino verso il trionfo! Arias la guerriera, Kyuli l’assassina e Algus il mago: sfrutta le incredibili armi e le straordinarie abilità di ciascuno per superare le peripezie della misteriosa torre e trovare la via verso la salvezza. Distruggi mostri terribili, scopri potenti artefatti e risolvi rompicapi diabolici per raggiungere la vetta della torre con l’aiuto del Titano. Vivi una storia di amicizia e sacrificio, che ti darà il coraggio per annientare i giganti e proteggere gli indifesi. Rafforza la squadra e modifica il destino accettando la morte. Svela gli innumerevoli segreti della Torre dei Serpenti!