[Recensione] Ayo The Clown

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo platform che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Ayo The Clown è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Ayo The Clown è sicuramente un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità fin dal suo primo annuncio, e dopo aver aspettato pazientemente per qualche mese è finalmente arrivato il momento di provarlo in versione Nintendo Switch, evento che stavamo aspettando con un certo interesse. Non perdiamo altro tempo, dunque, e tuffiamoci a capofitto nel magico mondo di Ayo The Clown, titolo firmato Cloud M1 (sviluppatore e publisher) che cerca di portare un pò di novità all’interno di un genere ormai più volte riproposto.

Ayo si sveglia per scoprire che il suo cane è scomparso e parte per un’epica ricerca per scoprire dove è andato. La storia viene consegnata tramite narrazione doppiata su schermi fissi, proprio come un libro di fiabe. Inizialmente, la storia inizia in modo piuttosto tipico, quasi fiabesco. Un clown rivuole il suo cane. Non c’è molto di più. Quello che mi ha davvero sorpreso è stato il cuore e la profondità di questo racconto. Mentre sali sulla piattaforma, la tua strada verso il successo è che Ayo incontra molti NPC che hanno bisogno del suo aiuto. Ayo si imbatterà in un sacco di NPC nella sua ricerca per trovare il suo cane e, in ogni caso, Ayo è più che disposto a mettere da parte temporaneamente il suo compito per aiutare una persona bisognosa. La gentilezza di Ayo è un tema chiave che viene portato attraverso la storia fino alla sua felice conclusione.

Ayo nel suo cuore è un platform 2D. La grafica è costituita da simpatici sprite 3D su un piano 2D. Tutto è carino e coccoloso, incluso lo stesso Ayo. C’è un’enorme quantità di level design e varietà in questo gioco che rende ogni fase unica e diversa, dai mondi delle torte, dove gli uomini di pan di zenzero fanno flessioni con torte giganti sulla schiena ai porti infestati dagli squali. Dopo aver giocato alcuni livelli, quello che mi ha subito colpito è stato che si trattava di un platform in continua evoluzione man mano che avanzi. A differenza di tanti giochi di questo genere, Ayo non si attiene mai a un singolo tema. I design dei livelli e i temi cambiano costantemente e sblocchi regolarmente nuove mosse. Non si tratta solo di mosse platform. Puoi trovare armi, come gonfiare palloncini a forma di spada per innaffiare palloncini da lanciare contro i nemici e spegnere gli incendi. Puoi anche guidare veicoli come carri armati ed elicotteri aggiungendo varietà al gameplay.

Quando si tratta di gameplay, Ayo the Clown prende molta ispirazione da altri titoli del genere, ma aggiunge un tocco unico alla formula. Noterai subito che Ayo non ha alcuna abilità oltre a muoversi a sinistra ea destra. Presto ti imbatterai in cittadini (NPC) che ti daranno missioni secondarie, che in realtà sono missioni obbligatorie. È necessario completare queste attività per ottenere un’abilità tramite trofeo per procedere attraverso il resto del livello. Queste missioni secondarie di solito comportano il trasporto di qualcuno in un’altra area del livello o la raccolta di un certo numero di oggetti da una parte del livello.

Sebbene tutti i livelli del gioco abbiano un punto di inizio e di fine, non devi solo attraversare da sinistra a destra. Ad esempio, potresti arrivare a un punto in cui ti imbatti in un NPC, scendere in un’area del livello per completare la missione, tornare dall’NPC, ottenere l’abilità e poi continuare verso l’alto fino alla fine del livello. Le abilità con cui sei ricompensato sono tutte basate sull’attraversamento, che vanno dal salto, allo scivolamento su pendii, al martellamento del terreno, all’arrampicata su parete e altro ancora. Un’abilità che sblocchi ed è la chiave per attraversare il gioco è il doppio salto, che è in realtà il punto in cui Ayo ottiene un pallone da clown.

Mentre attraversi i livelli e completi le missioni, raccoglierai gemme (la forma di valuta del gioco), orsacchiotti nascosti e lecca-lecca, di cui ce ne sono tre, in ogni livello. Non sono sicuro di cosa significhi trovarli tutti, poiché non sono tornato ai livelli precedenti con le mie nuove abilità per trovare il resto.

I controlli per la maggior parte sono facili da imparare e giocare. Ogni volta che viene introdotta una nuova mossa, il gioco mostra un cartello in legno su come utilizzare le nuove meccaniche. Il movimento e il salto a volte sembravano un po’ fluttuanti. A volte cadevo dalle piattaforme perché non avevo premuto abbastanza forte i pulsanti di salto. Ma le frustrazioni con questo sono state alleviate grazie ai regolari checkpoint del gioco.

Ayo ha un sistema di vite, in cui è possibile trovare di più in ogni livello e la possibilità di guadagnare di più raccogliendo un numero di gemme. Se muori e finisci le vite, tornerai nell’overworld e perderai i progressi nel livello su cui stavi lavorando. Il gioco è equo in questo senso: se un mondo è troppo difficile o i controlli sono ingombranti, puoi sempre regolare la difficoltà tra tre modalità da facile a difficile. In modalità facile ottieni quattro cuori, contro tre in modalità normale, e alcuni livelli sono stati rielaborati per rendere più facili gli ostacoli. Anche alcuni dei combattimenti contro i boss sono regolati a difficoltà facile, basta colpire un boss tre volte contro sei.

Per la maggior parte, il gioco funziona e si comporta bene sia in modalità portatile che docked. Il gioco ha uno stile bello ma affascinante che può essere visto sia in azione che nei pezzi disegnati a mano raccontati in un formato da libro di fiabe tra i livelli, tutti doppiati da un narratore. È stato dedicato molto tempo ai dettagli, poiché ciascuno degli otto mondi ha un tema unico e ogni livello all’interno di ogni mondo sembra diverso l’uno dall’altro. Gli sviluppatori hanno persino passato del tempo a dare ad Ayo diverse animazioni inattive, dalla danza al sonno, se lo ignori per un po’. La musica è semplice, ma fa il lavoro abbastanza bene, con alcune tracce che ti restano in testa mentre attraversi i livelli.

Ayo The Clown, nel complesso, è stata un’esperienza davvero piacevole per me nonostante ci siano stati alcuni momenti di alti e bassi. L’ho trovato sia stimolante che gratificante piacevole, con un gameplay che mi ha interessato in quanto fluido e sfidante, nonostante per natura non sia adatto a tutte le tipologie di giocatori (quelli poco avvezzi al genere per esempio). Per quanto riguarda Nintendo Switch non solo segnaliamo che il titolo risulta piacevole al pari di tutte le altre piattaforme sulle quali il gioco è stato reso disponibile, ma siamo abbastanza sicuri di come la sua formula assolutamente appagante si sposi in maniera pressoché perfetta con la filosofia dell’ibrida Nintendo. Se amate i titoli dove l’avanzamento richiede impegno e dedizione vi consigliamo di farlo vostro quanto prima, anche senza aspettare alcuno sconto.

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo platform che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Ayo The Clown è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Ayo The Clown è sicuramente un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità fin dal suo primo annuncio, e dopo aver aspettato pazientemente per qualche…
Nella città natale di Ayo, di solito tutto è molto tranquillo. Accompagnato dal suo talentuoso cane da circo, Bo, Ayo fa il giocoliere nel parco, frequenta il carnevale e desidera follemente la nipote del calzolaio. Fino a quando un giorno Bo scompare! Giochi nei panni di Ayo, il tuo pagliaccio fuori dagli schemi, alla ricerca del suo migliore amico e amato cane, che è misteriosamente scomparso. Cosa è successo a Bo? Riusciranno mai più ad esplorare insieme il parco? O organizzare quella scena da circo che hanno sempre pianificato? Lo scoprirai durante questa straordinaria avventura mentre proverai a riunire il pagliaccio e il cane. Come tutte le belle avventure, non sarai di certo da solo. Il mondo di Ayo è pieno di persone socievoli e creature interessanti, disposte a darti una mano.

Ayo The Clown

VOTO FINALE - 7.6

7.6

Nella città natale di Ayo, di solito tutto è molto tranquillo. Accompagnato dal suo talentuoso cane da circo, Bo, Ayo fa il giocoliere nel parco, frequenta il carnevale e desidera follemente la nipote del calzolaio. Fino a quando un giorno Bo scompare! Giochi nei panni di Ayo, il tuo pagliaccio fuori dagli schemi, alla ricerca del suo migliore amico e amato cane, che è misteriosamente scomparso. Cosa è successo a Bo? Riusciranno mai più ad esplorare insieme il parco? O organizzare quella scena da circo che hanno sempre pianificato? Lo scoprirai durante questa straordinaria avventura mentre proverai a riunire il pagliaccio e il cane. Come tutte le belle avventure, non sarai di certo da solo. Il mondo di Ayo è pieno di persone socievoli e creature interessanti, disposte a darti una mano.