[Recensione] Bad Dream: Coma (Switch eShop)

Abbiamo tutti avuto incubi e, mentre normalmente possiamo svegliarli e spazzarli via, almeno sappiamo che possiamo sempre svegliarci incolumi e al sicuro. E se ciò non fosse vero? Inizia così l’avventura horror point-and-click Bad Dream: Coma. Nel mondo di Coma, per qualche motivo sconosciuto, il valore di una città di persone è bloccato in un incubo collettivo e condiviso. Se non fosse abbastanza brutto da dover affrontare il lato oscuro della tua mente mentre dormi, mentre la mente delle persone crea più orrori, tutti popolano questo mondo unificato di terrore. Proprio come la teoria popolare, i personaggi di questo sogno non dissimulato sanno che si sveglieranno ogni volta che muoiono in un sogno. Sfortunatamente, per ragioni inizialmente sconosciute, nessuno è in grado di morire, nel senso che tutti sono bloccati in una spirale infinita di orrore surreale. Probabilmente più sfortunatamente, questo sogno condiviso è anche unico nel senso che tutti possono provare dolore e sofferenza, il che aggiunge solo danno alla beffa. È un’ambientazione avvincente e consente al gioco di piegare logica e fisica per ragioni narrate-perdonate.

Per abbinare la sua ambientazione unica e inquietante, l’arte di Bad Dream: Coma è semplicemente adorabile. L’aspetto disegnato a mano è unico e i disegni degli ambienti e dei personaggi fanno altrettanto per vendere il tono del gioco come qualsiasi altra cosa. Gli schizzi attraversano bene la linea tra organico e croccante e la palette tricolore di marrone chiaro e nero con accentuazione rossa aggiunge al tono desolato dell’orrore e della disperazione. Sono anche grato di riferire che Coma non si basa su nessuna paura del salto e non è solo tortura porno. Lo stile artistico abbozzato in realtà toglie il “gore shock” a cui molti giochi fanno affidamento, ma al contrario rafforza il disagio del giocatore in virtù della dissonanza tra cartone animato e dolore. È un horror efficace – il tipo che mi piace – che si sente guadagnato invece che sfruttamento.

Mentre la maggior parte di Bad Dream: gli enigmi di Coma sono divertenti, ho un po ‘di confusione con la prima sezione del gioco, semplicemente intitolato “Bridge”. È qui che i puzzle sono i meno logici, spesso hanno poco senso in qualsiasi tradizionale modo. Ad esempio, una delle prime cose che devi fare è prendere una batteria, metterla in una macchina telecomandata e bloccarla. Fin qui tutto bene. Dopo essersi schiantato è possibile vedere la macchina seduta lì e sono rimasto bloccato per parecchio tempo. Non sapevo che avevo bisogno di espandere la macchina, prendere qualcosa dal pilota morto che chiaramente non è presente nella visualizzazione ingrandita, aprire il bagagliaio e afferrare un palanchino che si ridimensiona magicamente per essere di dimensioni normali per rimuovere una scheda e Vai avanti. Questi tipi di enigmi sarebbero migliori in seguito, una volta introdotte le regole della logica del sogno, ma all’inizio questo e altri simili sono frustranti. Più tardi alcuni di questi puzzle più unici sono davvero fantastici, come un computer che interagisce con l’ambiente circostante e una stanza a specchi dove tutto è invertito. A volte il gioco si è impegnato un po ‘troppo nel backtracking severo con poco o nessun accenno di come o perché qualcosa di nuovo è presente, il che mi ha fatto sentire a volte che i progressi erano un po’ troppo dipendenti da tentativi, errori e clic casuali. Capisco che spesso è solo una parte del genere, ma non lo rende meno ingombrante o fastidioso. Alcuni, come il summenzionato bridge, sono i peggiori trasgressori, ma fortunatamente la maggior parte delle otto sezioni del gioco sono più semplici e logiche.

Coma è orgoglioso del suo gameplay di azione-reazione che rende il mondo più dinamico e replayable. Mentre giocavo per la prima volta, ero pronto a commentare la mia delusione per questo sistema. Ad eccezione di un menu che ti consente di sapere se sei ancora idoneo per i finali buoni, neutrali o cattivi, non ci sono mai state biforcazioni apprezzabili sulla strada. Non ci sono momenti in cui ti viene fatta una domanda o hai una finestra di dialogo “Fai A o B”. Occasionalmente, dopo che farei le cose, guadagnerei un distintivo come “sangue sulle mani” o “ragni ti amo” che sembrerebbe essere aneddoti narrativi, ma non hanno mai alzato la testa in modi ovvi. Non è stato fino a dopo aver finito con il mio gioco che ho guardato negli altri e ho notato che non ci sono solo piccole interazioni, ma interi personaggi e situazioni che possono o non possono essere presenti a seconda di come giochi. È una testimonianza della quantità di contenuti nel gioco, specialmente a un prezzo così basso, che c’è così tanto che dovrai giocare più volte per vedere.

Alla fine, questa narrativa ramificata si rivela sia una benedizione che una maledizione. È molto bello che, a seconda di quale dei quattro (che io sappia) i finali che ottieni, non avrai solo un risultato leggermente diverso, ma invece il nucleo di ciò che il gioco può cambiare. Personalmente ho trovato il mio finale “neutro” iniziale come il più soddisfacente, ma ognuno valeva le 3-4 ore da raggiungere. Sfortunatamente, in virtù del gioco non sapendo esattamente come andrà a finire fino a quando non lo fa, è comprensibilmente difficile per molti thread e temi della trama correre attraverso il gioco troppo a lungo. Mentre nel complesso sono molto soddisfatto della storia che lo sviluppatore Desert Fox ha presentato, non ho nemmeno potuto scuotere la sensazione che con una direzione narrativa più solida il gioco sarebbe stato in grado di fare di più che scavare la superficie di alcune idee interessanti. Senza rovinare nulla, c’è stato un momento in cui ero abbastanza sicuro di sapere dove stava andando il gioco. E ‘stato straziante Era ben congegnato e legato a elementi della trama, della struttura narrativa e persino dello stile artistico in un modo logico che stava davvero influenzando. Poi si è semplicemente spento. Funzionava ancora per quello che era, ma io sentivo decisamente che doveva essere interrotto perché non si collegava con il gioco di qualcun altro.

Non sono il più grande fan dei giochi point-and-click, ma ho davvero scavato Bad Dream: Coma e il suo marchio di horror tonale e lunatico, non dipendente da spaventi e salti economici. Anche se ha qualche problema con alcuni dei suoi enigmi e non si impegna abbastanza per alcuni dei suoi punti di trama tanto quanto mi piacerebbe, il suo relativamente breve tempo di esecuzione lo rende il titolo perfetto per sedersi e correre attraverso in una buia serata piovosa fine settimana prima di andare a dormire …

Abbiamo tutti avuto incubi e, mentre normalmente possiamo svegliarli e spazzarli via, almeno sappiamo che possiamo sempre svegliarci incolumi e al sicuro. E se ciò non fosse vero? Inizia così l'avventura horror point-and-click Bad Dream: Coma. Nel mondo di Coma, per qualche motivo sconosciuto, il valore di una città di persone è bloccato in un incubo collettivo e condiviso. Se non fosse abbastanza brutto da dover affrontare il lato oscuro della tua mente mentre dormi, mentre la mente delle persone crea più orrori, tutti popolano questo mondo unificato di terrore. Proprio come la teoria popolare, i personaggi di questo sogno…
VOTO FINALE - 7

7

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi