[Recensione] Blue Fire

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo platform che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Blue Fire è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Blue Fire è sicuramente un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità fin dal suo primo annuncio, e dopo aver aspettato pazientemente per qualche mese è finalmente arrivato il momento di provarlo in versione Nintendo Switch, evento che stavamo aspettando con un certo interesse. Non perdiamo altro tempo, dunque, e tuffiamoci a capofitto nel magico mondo di Blue Fire, titolo di ROBI Studios (sviluppatore) e Graffiti Games (publisher) che cerca di portare un pò di novità all’interno di un genere ormai più volte riproposto.

Blue Fire è il tipo di gioco che inizialmente cattura la tua attenzione perché ti ricorda molto un altro titolo che ti piace davvero. In questo caso, le ispirazioni da The Legend of Zelda sono subito chiare. Gli stessi sviluppatori, ROBI Studios, non esitano nemmeno ad ammettere la forte ispirazione dei primi titoli di avventura e platform di Nintendo. La parte più difficile nel creare un gioco che racchiuda un certo periodo di tempo è assicurarsi che abbia anche una propria identità. Troppo spesso i titoli indie usciranno come semplici imbrogli che non portano nulla di nuovo sul tavolo. Fortunatamente, Blue Fire trova la propria identità e ti colpisce con un sacco di nostalgia dalla fine degli anni ’90, all’inizio del 2000, l’avventura d’azione e l’era platform.

Nel gioco vestiremo i panni di un guerriero senza nome che si risveglia all’interno di una provetta. Guardando intorno alla camera è chiaro che non sei il primo guerriero creato. Centinaia di cadaveri scartati sono sparsi nella camera con le stesse vesti di quelli che indossi. Ti risvegli a Penumbra, un enorme regno fluttuante nel cielo che ospita il luogo di riposo degli dei. Era passato del tempo da quando Penumbra era un luogo luminoso e vivace, ora devastato e conquistato dalle ombre. I misteri di chi sei e cosa stai facendo qui vengono instillati all’istante e verranno svelati mentre continui a giocare.

La storia di Blue Fire ricorda molto quella di The Legend of Zelda, con il risveglio del personaggio principale e impegnato in un’enorme ricerca per salvare una regina. Durante il viaggio incontrerai un sacco di esseri onniscienti, dei, corruzione e personaggi secondari giocosamente divertenti. Anche le città e i templi hanno una struttura molto simile con gli elementi visivi e persino le colonne sonore. Avrai il Tempio della Foresta, il Tempio dell’Acqua, il Tempio del Fuoco ecc., Che hanno tutti un oggetto principale che acquisirai per aiutarti nel tuo viaggio, oltre a un mostro principale corrotto da abbattere. Come ho detto, ci sono sicuramente enormi somiglianze, ma qui ce ne sono molte che lo fanno sembrare nuovo.

Mentre i templi The Legend of Zelda si basavano principalmente su enigmi basati su oggetti o piastre a pressione, Blue Fire incorpora anche sfide platform. La piattaforma è solida, reattiva e, a volte, davvero impegnativa. Le principali sfide di platforming del tempio non sono mai ingiuste, ma ti arrabbierai un paio di volte per gli ostacoli del Vuoto. I Void Gates sono sparsi per Penumbra da altri guerrieri prima di te. Metteranno alla prova le tue abilità di platforming al massimo e generalmente offriranno gli ostacoli più impegnativi. Man mano che avanzi nel gioco sbloccherai nuove abilità, quindi alcuni Cancelli del Vuoto potresti dover tornare in seguito. All’interno dei Vuoti raccoglierai Frammenti del Vuoto che potrai spendere per un mercante per aumentare la quantità di anime che puoi equipaggiare. Inoltre, completare i vuoti stessi ti fornirà un cuore aggiuntivo.

In Blue Fire c’è una buona dose di oggetti da collezione. Hai la tua valuta principale, i minerali, che viene utilizzata per sbloccare i santuari dei punti di salvataggio e la maggior parte degli oggetti normali presso i commercianti. I frammenti d’ombra vengono raccolti sconfiggendo i nemici e usati per aumentare la tua riserva di mana nei santuari. I minerali di grandi dimensioni come zaffiri e rubini possono essere venduti ai commercianti per grandi porzioni di minerale normale. Oltre agli oggetti consumabili, raccoglierai oggetti per giocatori e personaggi secondari che non possono essere venduti.

Gli oggetti del giocatore sono solitamente sotto forma di mosse aggiuntive come un doppio salto, una corsa sul muro o una rotazione della spada. Tuttavia, raccoglierai una grande varietà di spade e tuniche mentre completi missioni, missioni secondarie o semplicemente le acquisti. Le spade avranno un modificatore di danno, ma le tuniche sono puramente lì per ragioni estetiche. Le anime si trovano o si acquistano in Blue Fire e offrono modifiche al gameplay. Vari effetti sono: nessun danno da caduta, corri più veloce, aumenta l’altezza di rotazione della spada, aumenta la raccolta di minerali, ruba la salute del nemico e molti altri.

Sono costantemente impressionato da come questo gioco continui a coinvolgermi per continuare la ricerca. Sento quella magia e quel mistero che ho sentito da giochi come The Legend of Zelda. Che sia l’idea di quale sarà il prossimo dungeon o in quale stupido personaggio mi imbatterò, mi sono sentito indietreggiare.

Purtroppo non tutto è perfetto; ci sono alcuni fastidi e stranezze che sembrano derivare da bug e non dal design o dal gameplay. Visivamente, Blue Fire è inoltre un po’ un miscuglio e forse l’aspetto meno apprezzato. Il design dei personaggi e gli elementi visivi mi hanno ricordato molto Wind Waker con i suoi dettagli di texture semplicistici e i colori papavero. Tuttavia, ci sono momenti in cui cercano di aggiungere trame e risulta molto fangoso. Adoro i vari personaggi e design dei livelli e le loro caratteristiche e personalità uniche, tutto questo è rappresentato molto bene. Sfortunatamente, i progetti nemici lasciano molto a desiderare. Non c’è molta varietà di nemici oltre a un sacco di reskin per abbinare quella specifica estetica del tempio.

Blue Fire, nel complesso, è stata comunque un’esperienza davvero piacevole per me nonostante ci siano stati alcuni momenti di alti e bassi. L’ho trovato sia stimolante che gratificante piacevole, con un gameplay che mi ha interessato in quanto fluido e sfidante, nonostante per natura non sia adatto a tutte le tipologie di giocatori (quelli poco avvezzi al genere per esempio). Per quanto riguarda Nintendo Switch non solo segnaliamo che il titolo risulta piacevole al pari di tutte le altre piattaforme sulle quali il gioco è stato reso disponibile, ma siamo abbastanza sicuri di come la sua formula assolutamente appagante si sposi in maniera pressoché perfetta con la filosofia dell’ibrida Nintendo. Se amate i titoli dove l’avanzamento richiede impegno e dedizione vi consigliamo di farlo vostro quanto prima, anche senza aspettare alcuno sconto.

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo platform che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Blue Fire è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Blue Fire è sicuramente un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità fin dal suo primo annuncio, e dopo aver aspettato pazientemente per qualche…
Ti aspetta un mondo oscuro - Viaggia attraverso lo spettrale mondo di Penumbra ed esplora le diverse aree popolate da orde di nemici di ogni genere. Supera sfide e missioni, raccogli collezionabili e molto altro in questo gioco in stile platform 3D!

Blue Fire

VOTO FINALE - 7.5

7.5

Ti aspetta un mondo oscuro - Viaggia attraverso lo spettrale mondo di Penumbra ed esplora le diverse aree popolate da orde di nemici di ogni genere. Supera sfide e missioni, raccogli collezionabili e molto altro in questo gioco in stile platform 3D!