[Recensione] Defend your crypt (3DS & WiiU eShop)

TB_WiiUDS_3DSDS_DefendYourCrypt_C

Dopo un esordio non proprio entusiasmante sull’eShop Ratalaika Games ritorna all’attacco con “Defend your crypt”, un titolo del genere tower defense con una grafica retrò. Il tema cardine di questa produzione indie è, come facilmente intuibile dal titolo, quello dei predatori di tombe: esseri spietati che pur di arricchirsi sono disposti a profanare luoghi sacri dal profondo valore storico. Quale migliore ambientazione, allora, se non quella ispirata dalle tombe egizie?

Dopo essere stato scottato dal primo titolo dello studio indipendente devo ammettere che ho avviato con un pizzico di scetticismo questa nuova avventura ludica, anche se dal trailer rilasciato dagli stessi era riuscito a stuzziacare non poco la mia curiosità. Una piccola premessa doverosa riguarda il rapporto che ho con giochi del genere tower defense, che spesso trovo poco stimolanti in quanto danno l’idea di lasciare poco margine di azione al giocatore. Ovviamente è un parere personale, ma posizionare trappole in giro per lo stage per poi rimanere a guardare i nemici distruggere il mio duro lavoro mi fa sentire spesso impotente di fronte al fatto di aver palesemente sbagliato la strategia di difesa. Nel caso di “defend your crypt”, invece, la sensazione che ho avuto fin dal primo avvio è stata quella di un gioco che (finalmente) avrei potuto gestire con più semplicità. Vediamo assieme il perché…

WiiUDS_DefendYourCrypt_02_enGB_mediaplayer_large

Per venirmi incontro non riproporre il solito gameplay trito e ritrito, gli sviluppatori hanno ben pensato di rigirare le carte in tavola facendo in modo da esonerare il giocatore dalle decisioni strategiche in merito al posizionamento delle trappole (fondamentali per la difesa in questa tipologia di giochi) e lasciandogli il solo onere di sfruttarne il potenziale mediante l’attivazione diretta delle stesse. In pratica, se fino ad oggi l’approccio classico di un tower defense è stato quello di limitarsi a far posizionare al giocatore lo strumento giusto al posto giusto, con “defend your crypt” saremo in grado di prendere il controllo delle trappole precedentemente predisposte dalle menti degli sviluppatori al fine di ottimizzarne l’utilizzo rendendo le varie ondate nemiche incapaci di raggiungere il tanto agognato tesoro da noi così gelosamente custodito.

Ciascuno stage sarà disposto in un piano a due dimensioni, con i nemici che entreranno dall’angolo superiore sinistro dello schermo e che cercheranno in tutti i modi di raggiungere i tesori da noi gelosamente custoditi. Ogni trappola sarà già stata posizionata a schermo e richiederà un certo quantitativo di predatori uccisi per poter essere sbloccata. Ogni volta che attiveremo una trappola, questa richiederà del tempo prima di tornare nuovamente operativa per cui la nostra strategia dovrà basarsi interamente sull’ottimizzazione e sulle uccisioni multiple. Considerando che in questo gioco i nemici non possono fare altro che camminare (non hanno particolari abilità offensive in grado di danneggiare i nostri marchingegni) sarà di fondamentale importanza non mancare il bersaglio nemmeno una volta. Con queste premesse, Ratalaika Games è riuscita a dare un impronta molto più arcade rispetto al genere al quale il loro prodotto si è ispirato. Rinunciando alla componente strategica, il giocatore dovrà armarsi di pennino e dare via ad una frenetica sequenza di attivazione delle trappole.

defend-your-crypt-nintendon-2

Alla fine di ogni stage, a seconda di quanti tesori ci siamo fatti sgraffignare dai malefici predatori di tombe, ci verrà assegnato un numero di teschi che varia da 1 a 3. Questo risultato, oltre a darci la soddisfazione di aver difeso in maniera impeccabile ognuna delle cripte a noi affidate, ci darà la possibilità di sbloccare un mondo parallelo nel quale ciascuno stage diventa maledettamente diabolico e stimolante proprio come visto nel recente (per noi) Super Meat Boy.

Nelle fasi più avanzate del gioco, il titolo inizierà a suddividere l’azione su entrambi gli schermi del 3DS (o tra lo schermo del gamepad e del televisore nel caso della versione WiiU). Gli stage, infatti, saranno sufficientemente ampi da garantire su schermo la visualizzazione di una sola metà della mappa, obbligandoci a switchare costantemente tra una porzione e l’altra ma lasciandoci libertà di azione solamente su quella visualizzata sullo schermo tattile. Tale scelta ci ha permesso di notare un certo guadagno di profondità nel gameplay ma ci ha portato alla conclusione che tra le due versioni quella consigliata è sicuramente quella per 3DS in quanto i due schermi saranno sempre davanti a noi e l’azione risulterà sempre sotto controllo.

Defend-Your-Crypt6-1024x576

Tirando le somme, questa volta posso sicuramente premiare lo sforzo degli sviluppatori. Il titolo risulta godibile anche dai giocatori poco ferrati in ambito di tower defense ed offre un grado di sfida adeguato per chi intende raggiungere l’obiettivo di difendere tutti i tesori. Sebbene a lungo andare potrebbe introdursi un fattore ripetitività, comunque sempre presente in questo tipo di produzioni, la longevità è in grado di sopperire a tale eventualità; nell’arco di circa 5 ore è possibile terminare il titolo e proseguire alla ricerca di un perfect score. In fin dei conti per €2.99 potete andare sul sicuro, in un modo o nell’altro vi divertirete…

 

VOTO FINALE : 7/10

Vota anche tu