[Recensione] Endless Fables: Dark Moor

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo di ricerca di enigmi nascosti che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Endless Fables: Dark Moor è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Certo palare di “nuovo” forse in questo caso specifico non è proprio il termine adatto. Endless Fables: Dark Moor è infatti un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità, e dopo essere approdato su Steam lo scorso anno ha ben pensato di fare una capatina anche sull’ibrida Nintendo, evento che stavamo aspettando con un certo interesse. Non perdiamo altro tempo, dunque, e tuffiamoci a capofitto nel magico mondo di Endless Fables: Dark Moor, titolo di Artifex Mundi che cerca ancora una volta di stupirvi con l’ennesimo punta e clicca basato sulla ricerca spasmodica di oggetti.

Nella sua nuova avventura, Pamela Cavendish si trova in una Scozia fosca e misteriosa dove il paesaggio di una brughiera paludosa, apparentemente innocuo, rivela ben presto la sua natura. Uno spirito del passato e dei suoni spettrali la costringono a seguire l’incredibile leggenda della Luna Rossa.

Dopo aver risolto il caso del Minotauro e svelato i segreti delle divinità Norrene, Pamela Cavendish, la famosa antropologa, va in Scozia per festeggiare il compleanno di sua nipote. Presto l’allegra occasione si trasforma in una emozionante avventura, una caccia mozzafiato alla banshee che ha rapito la piccola festeggiata. La vita di Nora è in pericolo e la Luna Rossa sta per levarsi. Gli eventi spingono Pamela verso una casa infestata da mostri terrificanti.

Attraversa gli affascinanti paesaggi scozzesi fino a Kirkwall e scopri la leggenda che perseguita la gente del luogo. Svela i torbidi segreti di una magione abbandonata situata su un’isola circondata da una palude. Affronta dei mostri spaventosi e salva l’innocente bambina. Risolvi i complessi rompicapi e scopri se effettivamente c’è un pizzico di verità dietro ogni leggenda…

La maggior parte del gioco ruota attorno all’esplorazione dell’ambiente per riempire il tuo inventario con tonnellate di oggetti utili. Molto di ciò che raccogli sarà interattivo, anche solo in minima parte. Prendi una busta e staccala, trova una scatola e raggiungi il coperchio. Endless Fables: Dark Moor ti lascia raramente scappare con le raccolte quick-click, il che rende il mondo molto più interattivo. Se abbinato alla distribuzione intelligente degli oggetti, avrai un backtrack minimo e il massimo divertimento.

Esistono alcuni stili diversi di scene di oggetti nascosti in Endless Fables: Dark Moor, la maggior parte delle quali seguono un formato di base dell’elenco di testo più uno schermo disordinato sopra. La formula viene attivata a volte fornendo elementi fortemente interattivi visualizzati con codici colore univoci, che ti costringono a pensare invece di guardare e fare clic. Se le cacce agli oggetti nascosti non sono le tue cose, puoi sempre passare a un’alternativa di puzzle dove scopri e scegliere le tessere di corrispondenza concettuale per completare la sezione.

I mini giochi, che fanno parte di questo titolo, sono variati nello stile con un’opzione ritardata da saltare se il problema si rivela troppo difficile. Vengono fornite istruzioni minime in merito a ciò che è richiesto e talvolta ho ritenuto che le istruzioni non fossero di grande aiuto. Una varietà di stili viene utilizzata anche con il gioco a oggetti nascosti. A volte dovrai trovare elementi elencati in formati di testo con alcuni che richiedono un’azione aggiuntiva. In altre occasioni dovrai trovare e utilizzare gli oggetti rappresentati da sagome. Un altro metodo utilizzato in questo gioco prevede la risoluzione di indovinelli per determinare l’oggetto che devi cercare.

Con la modalità Casual ottieni un tutorial opzionale, una rapida ricarica delle funzioni di Suggerimento e Salta con bagliori che identificano le zone attive e scintille che indicano scene di oggetti nascosti. Non è prevista alcuna penalità per il clic errato in modalità Casual. La selezione della modalità Avanzata ti fornisce comunque un tutorial mentre la ricarica di Suggerimenti e Salti richiederà più tempo. Una leggera penalità sarà evocata per indulgere in eccesso nel clic sbagliato. Quando si gioca in modalità Esperto non ci sono tutorial, bagliori o scintille per aiutare a identificare gli elementi. L’addebito di suggerimenti e salti sarà lento e la penalità per il clic sbagliato è descritta come impegnativa. La modalità finale di Personalizzata consente di selezionare tra le impostazioni regolabili dall’utente.

Per quanto riguarda il resto dei mini-giochi presenti e la maggior parte sono intellettualmente impegnativi nel modo in cui ti fa decifrare i codici, giocare a un gioco arcade furtivo e capire puzzle a blocchi scorrevoli. La cosa positiva è che un paio di nuove idee vengono portate nel mix di conseguenza. In collusione con i mini-giochi ci sono problemi basati sull’inventario abbastanza logici, il che significa che devi raccogliere qualsiasi cosa in ogni posizione.

Ultimo, ma non meno importante, sono le numerose scene di oggetti nascosti, che presentano una tonnellata di interattività. Pertanto non dovrai semplicemente trovare un elenco di elementi all’interno di un’area, ma anche combinare le cose in vista per costruire alcuni degli elementi necessari o per accedere a parti ostruite della scena. Le scene hanno un bell’aspetto nello stile artistico disegnato a mano, che è costantemente bello da vedere dappertutto. Mentre in tema di immagini, l’unica delusione qui è nella confusione dei luoghi, principalmente perché l’avventura ti porta in luoghi normali come un vicolo e un appartamento normale.

La campagna principale di Endless Fables: Dark Moor potrebbe essere conclusa in circa quattro ore, con un secondo playthrough garantito solo per raccogliere eventuali oggetti da collezione persi. In alternativa, puoi saltare nel capitolo bonus in seguito e scoprire gli eventi che portano immediatamente alla storia principale. Non è poi così interessante e per finire ci vorrà circa mezz’ora, aggiungendo molto poco all’esperienza.

Endless Fables: Dark Moor, nel complesso, è stata un’esperienza davvero piacevole per me nonostante ci siano stati alcuni momenti di alti e bassi. L’ho trovato sia stimolante che gratificante piacevole, con un gameplay che mi ha interessato in quanto fluido e sfidante, nonostante per natura non sia adatto a tutte le tipologie di giocatori (quelli poco avvezzi al genere per esempio). Per quanto riguarda Nintendo Switch non solo segnaliamo che il titolo risulta piacevole al pari di tutte le altre piattaforme sulle quali il gioco è stato reso disponibile, ma siamo abbastanza sicuri di come la sua formula assolutamente appagante si sposi in maniera pressoché perfetta con la filosofia dell’ibrida Nintendo. Se amate i titoli dove l’avanzamento richiede impegno e dedizione vi consigliamo di farlo vostro quanto prima, anche senza aspettare alcuno sconto.

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo di ricerca di enigmi nascosti che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Endless Fables: Dark Moor è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Certo palare di “nuovo” forse in questo caso specifico non è proprio il termine adatto. Endless Fables: Dark Moor è infatti un…
Nella sua nuova avventura, Pamela Cavendish si trova in una Scozia fosca e misteriosa dove il paesaggio di una brughiera paludosa, apparentemente innocuo, rivela ben presto la sua natura. Uno spirito del passato e dei suoni spettrali la costringono a seguire l'incredibile leggenda della Luna Rossa.

Endless Fables: Dark Moor

VOTO FINALE - 7.6

7.6

Nella sua nuova avventura, Pamela Cavendish si trova in una Scozia fosca e misteriosa dove il paesaggio di una brughiera paludosa, apparentemente innocuo, rivela ben presto la sua natura. Uno spirito del passato e dei suoni spettrali la costringono a seguire l'incredibile leggenda della Luna Rossa.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi