[Recensione] Friday the 13th: Killer Puzzle (Switch eShop)

Friday the 13th: Killer Puzzle è un semplice rompicapo che – per qualche ragione – indossa la pelle di uno slasher / film horror. Se la presentazione avesse un’altra forma, sarebbe più raccomandabile; così com’è, tuttavia, il gioco sembra puntare direttamente a una nicchia di giocatori che amano i semplici enigmi e il sangue – allo stesso tempo.

Il tema si basa sul film del venerdì 13, una serie storica che racconta l’antica battaglia tra adolescenti e micidiali micidiali tramonti a Halloween. Piuttosto che affrontare il malvagio Jason, comunque, giochi come lui, e devi uccidere la tua strada attraverso una varietà di bambini, prigionieri, poliziotti e altre persone a caso che osano esistere e – così facendo – ti impediscono di uscire dal livello (finché non cessano di esistere).


Per eseguire la furia omicida che ogni livello richiede a te, devi far scorrere Jason su una griglia di puzzle: non appena lo mandi in una direzione, continuerà a muoversi in quella direzione finché non viene fermato da un ostacolo o dal bordo del livello . Questa meccanica del movimento rimane al centro del puzzle, in quanto devi determinare come manipolare Jason in modo che uccida le varie persone con cui viene popolato un livello mentre ti predispone in modo da poter effettuare la prossima mossa di cui hai bisogno – se non pianificare in anticipo, ti troverai incapace di cancellare il livello e dovrai riavviare.

La tua preda fuggirà in determinate circostanze, un comportamento di cui avrai bisogno per sfruttare il livello in uno stato completabile, e alcuni livelli limitano il numero di turni che puoi compiere. Non è importante se non riesci a completare un livello – non solo puoi saltare la maggior parte dei livelli ma puoi anche farti scoprire la soluzione muovendoti per mossa, lasciando l’unica sfida come quella di ricordare i passi che devi compiere – piuttosto che capirli. Affidarsi a questo come una stampella è sconsigliabile, tuttavia, poiché i livelli di sfida rimuovono completamente questa abilità e se non hai imparato a giocare nel momento in cui cerchi di affrontarli, beh, buona fortuna.

La complessità aumenta nel tempo con livelli più elaborati e una serie di trappole ecc. Che possono effettivamente uccidere Jason stesso. Alla fine, i disegni diventano così subdoli e la combinazione di semplici meccaniche così complesse che anche i veterinari di puzzle più esperti (probabilmente) vacilleranno. Dico “probabilmente” lì perché non sono uno di loro e ho vacillato prima di quanto (voi?) Lo faranno. Tuttavia, ci vuole un po ‘per arrivare a questo punto, quindi i principianti non devono preoccuparsi, poiché la rampa di difficoltà è per lo più piacevole.

L’aspetto gore è brutale e praticamente implementato, sottolineando la strana giustapposizione tra gameplay e presentazione. Spesso sblocchi diverse armi da equipaggiare, con apparentemente qualsiasi cosa, da pipistrelli e coltelli e spade alle scope e falci e pesci in grado di essere utilizzati per randellare o aprire le tue vittime. Questi sblocchi sembrano essere esclusivamente per effetto comico, poiché non hanno avuto un impatto apparente se non quello di cambiare il metodo con cui Jason inviò i suoi “nemici”.


Ignorando il sangue, un altro aspetto del pacchetto visivo che merita la discussione è la fotocamera. Presentato da una vista isometrica, probabilmente per poter vedere più dettagli nei personaggi e nel mondo del gioco, Killer Puzzle sarebbe chiaramente più giocabile se il livello fosse presentato dall’alto verso il basso. Con l’aumentare della complessità, aumenta anche il dettaglio nel layout di ogni puzzle, aumentando la probabilità di perdere una soluzione ovvia perché non è chiaro che un percorso sia (o non sia) bloccato da un oggetto. Non è catastrofico, come ritengo sia in Bomberman, dal momento che è possibile eseguire il rollback di una mossa senza penalità, ma sembra una decisione presa a beneficio delle immagini a scapito del gameplay.

Friday the 13th: Killer Puzzle è un gioco di puzzle decente impersonato in una licenza dispari / inadatta. Il meno caritatevole potrebbe suggerire che la combinazione è più di polemizzare controversie che di appropriatezza per il genere, ma ovunque tu stia in piedi è davvero discutibile – esiste e come reagisci dipende da te. Me? Non mi piace troppo, e continuerò a ottenere il mio puzzle da parte di Mi piace della serie di Picross su Switch.

Friday the 13th: Killer Puzzle è un semplice rompicapo che - per qualche ragione - indossa la pelle di uno slasher / film horror. Se la presentazione avesse un'altra forma, sarebbe più raccomandabile; così com'è, tuttavia, il gioco sembra puntare direttamente a una nicchia di giocatori che amano i semplici enigmi e il sangue - allo stesso tempo. Il tema si basa sul film del venerdì 13, una serie storica che racconta l'antica battaglia tra adolescenti e micidiali micidiali tramonti a Halloween. Piuttosto che affrontare il malvagio Jason, comunque, giochi come lui, e devi uccidere la tua strada attraverso una varietà…
VOTO FINALE - 7.2

7.2