[Recensione] Grim Legends: The Forsaken Bride

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo di ricerca degli oggetti nascosti che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Grim Legends: The Forsaken Bride è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Certo palare di “nuovo” forse in questo caso specifico non è proprio il termine adatto. Grim Legends: The Forsaken Bride è infatti un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità, e dopo essere approdato su altre piattaforme moltissimi anni fa ha ben pensato di fare una capatina anche sull’ibrida Nintendo, evento che stavamo aspettando con un certo interesse. Non perdiamo altro tempo, dunque, e tuffiamoci a capofitto nel magico mondo di Grim Legends: The Forsaken Bride, titolo di Artifex Mundi che cerca di portare un pò di novità all’interno di un genere da loro ormai più volte consolidato.

All’ombra di una foresta antica, ai piedi di una vallata nebbiosa, sorge il villaggio solitario di Ravenbrook. I suoi abitanti sono allegri e diligenti, sebbene cautamente superstiziosi. Essi circondano il villaggio con innumerevoli amuleti per tenere a bada gli spiriti malvagi perché, dall’altra parte della foresta, si trova una fossa apparentemente senza fondo, conosciuta come l’Abisso. Questo è il luogo che gli abitanti del villaggio di Ravenbrook temono maggiormente.

Questa notte, una fanciulla sta facendo ritorno a casa per il matrimonio della gemella. Le sorelle non si sono viste da tanti anni. Tuttavia, l’invito aveva qualcosa di strano, come se qualcun altro l’avesse vergato, non la gemella. Comunque, lei arriva, ignorando il pericolo che l’attende. Questo perché, proprio prima del matrimonio, tra la gioia e i sogni ad occhi aperti, è arrivato uno straniero a Ravenbrook…

Il pezzo forte di Grim Legends: The Forsaken Bride sono ovviamente una vasta gamma di puzzle logici. Questi vanno dalla manipolazione di oggetti e immagini agli obiettivi in ​​cui devi trovare un oggetto, combinarlo con qualcos’altro e usarlo su una parte del gioco precedentemente bloccata. Ci sono, ovviamente, le sfide degli oggetti nascosti. Si tratta di trovare oggetti elencati che sono abilmente nascosti in un’immagine zeppa di oggetti. Alcuni di questi momenti di oggetti nascosti possono essere sorprendentemente difficili e ti ci vorranno alcuni minuti per scoprirli. Come nei suoi riuscitissimi titoli precedenti, Artifex Mundi ha anche incluso un’opzione molto gradita per saltare una sfida se la trovi troppo impegnativa. Questa opzione si ricarica nel tempo e dovrebbe essere usata con parsimonia. Se ne fai un uso eccessivo, il gioco perde molte delle sue sfide e questo, dopotutto, è quello per cui stai pagando.

Ovviamente è presente anche il classico sistema di inventario, indispensabile per raccogliere merci e oggetti utili durante i tuoi viaggi. Questi oggetti tendono a inserirsi in un puzzle di qualche tipo, di solito lontano dal luogo in cui li hai scoperti. Onestamente, è relativamente semplice. Anche qui vi sono meccaniche particolari che non è presente trovare in tutti i giochi Artifex Mundi e che bene si integrano con l’ambientazione del gioco.

Gli enigmi sono piacevoli, come già detto, e non mi è mai capitato di volerli saltare mediante la possibilità che da sempre ci viene offerta, anche il backtraching è praticamente nullo complice la mappa ben realizzata e facilmente consultabile (se impostate la difficoltà esperto dovrete capire voi di volta in volta dove concentrare le voltre attenzioni esplorative). Le aree da esplorare sono molte, e gli enigmi sono ben distribuiti per rendere il più possibile evidente il tema del “viaggio”; questa è forse una delle cose che ho maggiormente apprezzato dal gioco.

Grim Legends: The Forsaken Bride ti allea anche con un familiare o un compagno sotto forma di un gatto che salvi all’inizio del gioco. Il gatto aggiunge una dimensione extra ai puzzle aiutandoti a raggiungere aree e oggetti precedentemente inaccessibili. Purtroppo abbiamo ritenuto che il gatto avrebbe potuto fare molto di più che occasionalmente arrampicarsi e raggiungere oggetti.

Sul versante tecnico non c’è praticamente nulla da segnalare. Su Nintendo Switch il tutto scorre al meglio, con ambientazioni disegnate in maniera piacevole ed accompagnate da ottimi sottofondi musicali. Nonostante come detto il titolo non supporti affatto il touch screen della console mi viene da consigliarvi ugualmente di giocare in modalità portatile in quanto credo che sia proprio questo il modo migliore per godersi al meglio l’avventura.

Graficamente, Grim Legends: The Forsaken Bride mantiene la chiarezza e la vivacità del marchio delle versioni precedenti. Il gioco è essenzialmente un affare 2D con occasionali scene 3D gettate nel piatto. Tuttavia ogni scena è incredibilmente vivida e piena di vivacità e dettagli. Dai un’occhiata alle immagini che trovi all’interno di questa recensione e capirai cosa intendiamo. Nel reparto audio Grim Legends: The Forsaken Bride fa un lavoro ammirevole nel creare personaggi con voci distintive. Purtroppo non esiste l’audio in italiano, ma come per ogni produzione firmata Artifex non ne abbiamo sentito assolutamente la mancanza o la necessità.

Grim Legends: The Forsaken Bride, nel complesso, è stata un’esperienza davvero piacevole per me nonostante ci siano stati alcuni momenti di alti e bassi. L’ho trovato sia stimolante che gratificante piacevole, con un gameplay che mi ha interessato in quanto fluido e sfidante, nonostante per natura non sia adatto a tutte le tipologie di giocatori (quelli poco avvezzi al genere per esempio). Per quanto riguarda Nintendo Switch non solo segnaliamo che il titolo risulta piacevole al pari di tutte le altre piattaforme sulle quali il gioco è stato reso disponibile, ma siamo abbastanza sicuri di come la sua formula assolutamente appagante si sposi in maniera pressoché perfetta con la filosofia dell’ibrida Nintendo. Se amate i titoli dove l’avanzamento richiede impegno e dedizione vi consigliamo di farlo vostro quanto prima, anche senza aspettare alcuno sconto.

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo di ricerca degli oggetti nascosti che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Grim Legends: The Forsaken Bride è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Certo palare di “nuovo” forse in questo caso specifico non è proprio il termine adatto. Grim Legends: The Forsaken Bride è…
All’ombra di una foresta antica, ai piedi di una vallata nebbiosa, sorge il villaggio solitario di Ravenbrook. I suoi abitanti sono allegri e diligenti, sebbene cautamente superstiziosi. Essi circondano il villaggio con innumerevoli amuleti per tenere a bada gli spiriti malvagi perché, dall’altra parte della foresta, si trova una fossa apparentemente senza fondo, conosciuta come l’Abisso. Questo è il luogo che gli abitanti del villaggio di Ravenbrook temono maggiormente...

Grim Legends: The Forsaken Bride

VOTO FINALE - 7.6

7.6

All’ombra di una foresta antica, ai piedi di una vallata nebbiosa, sorge il villaggio solitario di Ravenbrook. I suoi abitanti sono allegri e diligenti, sebbene cautamente superstiziosi. Essi circondano il villaggio con innumerevoli amuleti per tenere a bada gli spiriti malvagi perché, dall’altra parte della foresta, si trova una fossa apparentemente senza fondo, conosciuta come l’Abisso. Questo è il luogo che gli abitanti del villaggio di Ravenbrook temono maggiormente...

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi