[Recensione] Guns, Gore & Cannoli 2 (Switch eShop)

L’originale Guns, Gore & Cannoli è stato rilasciato circa tre anni fa, ed era qualcosa di una gemma nascosta. Lo stile brillante del cartone animato e gli stereotipi pesanti del mobster erano il condimento per quello che era un gioco run-and-gun molto solido e divertente. Includeva anche la modalità cooperativa per un massimo di quattro giocatori, quindi i fan di Contra, Metal Slug e simili avevano buoni motivi per dare una possibilità a questo gioco. Guns, Gore e Cannoli 2 seguono le orme del suo predecessore in quanto ne uscì con relativamente poca fanfara. Capita anche di essere un titolo molto migliore nel complesso.

Il gioco è ambientato nel 1944 al culmine della seconda guerra mondiale. Tornati a casa, troviamo il sicario del gangster ingaggiato Vinnie legato a una sedia in un seminterrato, rapito da un paio di teppisti che lavorano per qualcuno che si fa chiamare The Dark Don. Dopo aver ricordato che Vinnie era l’unico superstite del massacro di zombie di Thugtown, entrambi i teppisti vengono picchiati da Vinnie, che fugge e viaggia fino in Europa per eliminare The Dark Don e scoprire perché è stato preso di mira in primo luogo.

Come per molti giochi di questo genere, la trama non ha molta importanza. Agisce più come veicolo per portare Vinnie da una posizione all’altra, ma la narrazione è abbastanza coinvolgente. I personaggi sono anche un mezzo per portare Vinnie dal punto di azione al punto di azione, ma è divertente vedere tutti scomposti nella caratterizzazione del nazismo prototipo o nel vecchio tipo di mafioso. Vinnie rimane memorabile soprattutto perché non può smettere di far battere le battute, anche nel pieno della battaglia. Gli one-liner spaziano dall’essere esilaranti a gemiti degni, ma si adatta al suo personaggio abbastanza bene che a pochi staranno a mente.

Il gameplay si attacca ancora al meccanismo standard run-and-gun, con una varietà di nemici da affrontare. Gli zombi giocano un ruolo meno importante questa volta, ma sono altrettanto pericolosi perché alcuni brandiscono le armi da fuoco e altri sono giganteschi colossi che subiscono pesanti punizioni prima di scendere. I criminali e i poliziotti costituiscono la maggior parte dei nemici che combatterai, e variano anche in base al tipo di corpo e alle armi che portano. Anche i nazisti entrano in azione e ora ci sono veicoli con cui competere, dalle auto in corsa ai carri armati.

Per combattere tutto questo, ti viene data una più ampia varietà di armi. Mitragliatrici, pistole e fucili a pompa sono tornati indietro, ma sono accompagnati da altre armi, inclusi lanciarazzi e lanciafiamme. Inoltre, il corpo a corpo è stato notevolmente ampliato, quindi se vuoi salvare le tue munizioni, puoi correre su un palco con una mazza da baseball o una motosega. Combinato con i materiali da lancio, il gioco ti offre abbastanza armi che ora hai una ruota delle armi per aiutarti a scegliere l’attrezzo giusto nel caso non ti piaccia colpire costantemente i pulsanti per imbattersi nell’arma che vuoi.Il grande cambiamento nella meccanica del combattimento in GGC2 è lo scatto a 360 gradi. Usando la levetta analogica giusta, puoi mirare in qualsiasi direzione tu voglia, e puoi anche infilarti un po ‘sparando in una direzione e muovendoti in una direzione completamente diversa. Risolve immediatamente uno dei pochi problemi che l’originale aveva, in quanto elimina la possibilità che i nemici sfuggano al tuo fuoco a causa della tua mancanza di capacità di mira.

Il primo gioco è arrivato alla giusta lunghezza per il genere, e il seguito non è diverso. Puoi terminare la campagna in circa tre ore e, con quasi tutti i segreti da scoprire, l’unico motivo per tornare indietro e riprendere il gioco da solo è provare i diversi livelli di difficoltà. Il tempo è ben speso, dal momento che il gameplay è solido. Il gioco di numeri è inizialmente impegnativo, poiché il gioco ama lanciare un sacco di nemici a modo tuo, ma la varietà di nemici ti fa cambiare le tue strategie abbastanza spesso. I boss restano una sfida, ma le vite illimitate fanno anche le cose. Il rilevamento delle collisioni viene rafforzato questa volta, quindi non ci sono casi di proiettili o nemici che passano attraverso quando non dovrebbero. Nel complesso, non c’è molto di cui lamentarsi qui.

Il gioco cooperativo è tornato ancora una volta, con una più ampia varietà di personaggi tra cui scegliere. Questo è davvero per l’estetica, visto che Vinnie è ancora l’unico con il dialogo durante le sparatorie e le scene tagliate. L’esperienza co-op supporta ancora quattro giocatori a livello locale, ma ci sono alcuni importanti cambiamenti questa volta. Per i principianti, la fotocamera è tirata indietro di più per darti una visione migliore del mondo a scapito di rendere tutti più piccoli. A volte ti puoi perdere cercando di trovare il tuo personaggio, ma ti senti meno claustrofobico. Ancora più importante, il gioco fa pick-up in un modo più amichevole, come se una persona afferrasse qualcosa significa che tutti la prendessero. Ad esempio, se viene raccolto un cannolo, allora tutti nella festa ottengono quell’aumento di salute. Lo stesso vale per le nuove armi e munizioni, quindi non ci sono casi in cui una persona raccolga tutto anche se non ne ha bisogno, impedendo agli altri di ottenere quei benefici. Ora è disponibile la modalità di gioco online, ma con nessuno a disposizione per verificarlo, è difficile giudicare la qualità delle prestazioni online.

Rispetto al suo predecessore, non c’è quasi differenza nella presentazione. La stessa grafica cel-shaded è qui, con un sacco di buoni effetti e una frame rate stabile anche quando ci sono tonnellate di nemici sullo schermo. I diversi ambienti impediscono al gioco di sentirsi monotono, poiché lo schema dei colori cambia costantemente e gli arti e il sangue in volo si sentono appagati se si utilizza un’arma ad alta potenza. La colonna sonora consiste ancora in un mix di musica specifica per il periodo e alcuni temi di avventura in stile film, e gli effetti sono fatti così come il voicework. La cosa divertente è che tutti hanno la stessa routine di animazione quando parlano in scene tagliate, quindi usano soprattutto gli stessi gesti delle mani quando parlano.

Guns, Gore & Cannoli 2 è eccellente. Il classico tiro a scorrimento laterale beneficia enormemente del mirino a 360 gradi, offrendoti pochi e senza limiti nella gestione della carneficina. La presentazione è ancora solida e la meccanica cooperativa migliorata rende questo gioco perfetto per giocare con gli amici. Gli appassionati di sparatorie si divertiranno molto con questo.

L'originale Guns, Gore & Cannoli è stato rilasciato circa tre anni fa, ed era qualcosa di una gemma nascosta. Lo stile brillante del cartone animato e gli stereotipi pesanti del mobster erano il condimento per quello che era un gioco run-and-gun molto solido e divertente. Includeva anche la modalità cooperativa per un massimo di quattro giocatori, quindi i fan di Contra, Metal Slug e simili avevano buoni motivi per dare una possibilità a questo gioco. Guns, Gore e Cannoli 2 seguono le orme del suo predecessore in quanto ne uscì con relativamente poca fanfara. Capita anche di essere un titolo…
VOTO FINALE - 8.2

8.2