[Recensione] Heaven Dust

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo horror che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Heaven Dust è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay abbastanza leggero ma allo stesso tempo soddisfacente ed una trama per nulla banale ed estremamente adatta ad essere fruita in sessioni di breve durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Heaven Dust, dopotutto, è un titolo che già dal suo primo annuncio ha saputo dare prova della sua validità, grazie al suo stile artistico assolutamente degno di nota ed alcune meccaniche che gli hanno permesso di prendere le distanze dai mille altri progetti analoghi, e l’arrivo sull’ibrida Nintendo è un evento che stavamo aspettando con un certo interesse. Non perdiamo altro tempo, dunque, e tuffiamoci a capofitto nel cupo mondo di Heaven Dust, titolo di One Gruel Studio (sviluppatore) e indienova (publisher) che strizza fortemente l’occhio a quel capolavoro di Resident Evil.

In Heaven Dust ti svegli in una stanza chiusa in un anonimo palazzo. Nessuna introduzione o spiegazione sul personaggio, tranne le numerose note di diario sparse qua e la (ahimè non localizzate in italiano). Sei lanciato nella storia senza troppe informazioni. Questo aspetto da un lato è apprezzato, ma dall’altro rende più complessa la comprensione proprio da coloro che non masticano l’inglese, anche perché come vedremo più avanti moltissimi enigmi ambientali partono dal presupposto che il giocatore abbia ben compreso tutti gli indizi sparsi tra una nota e l’altra. Questo è stato uno dei punti salienti del gioco in quanto devi leggere tutto o alcuni puzzle saranno impossibili.

In ogni caso, parlando di pura ambientazione, Heaven Dust gioca con la nostalgia per l’orrore di sopravvivenza vecchio stile. Le munizioni sono scarse, abbiamo un inventario limitato, piante verdi e rosse, oggetti che possono essere combinati. Esattamente come avveniva ed avviene ancora con il sopra citato Resident Evil. In breve, c’è tutto il necessario per ricordare i bei momenti trascorsi davanti ai giochi horror degli anni ’90. Inoltre, i molteplici enigmi del maniero richiedono molta riflessione, ed è proprio questo l’aspetto del gioco che abbiamo maggiormente apprezzato.

Questi si presentano in varie forme, dal semplice spostamento di una casella alla ricerca di password. Inoltre, al momento i puzzle sono molto complicati e si dimostreranno un po’ fastidiosi se non ricordi cose che hai visto o letto. Ho trovato i puzzle divertenti ma posso vedere alcuni giocatori frustrati con loro, quindi potrei concludere sul fatto che questo gioco, seppure molto valido, non sia adatto a tutte le tipologie di giocatori.

Proprio come i giochi horror di sopravvivenza vecchia scuola, il gameplay di Heavens Dust è semplice e divertente, con alcuni colpi di scena moderni, ma se stai cercando qualcosa di profondo nelle meccaniche di gioco, allora non è così. Anche l’azione è semplice, punta una pistola con il tiro R con B, fino a quando uno zombi è in vista, quindi la mira automatica si bloccherà su di essa.

Le slot di inventario sono limitate a otto, quindi assicurati di avere l’oggetto giusto per il puzzle o ci saranno molti backtracking. C’è anche una carenza di proiettili pronti a sparare, quindi usa le munizioni con saggezza ma hai la possibilità di fabbricare proiettili. Nonostante questo non c’è mai stata una vera urgenza di munizioni a causa delle scorte di fabbricazione durante i nostri test. A volte gli zombi rilasciano gettoni. Questi possono essere spesi nei distributori automatici di mappe, suggerimenti di puzzle, polvere da sparo e libri, i quali garantiranno dei potenziamenti provvisori al giocatore.

Heaven Dust non presenta momenti scare jump anche perché gli zombie sono ben visibili prima di entrare nelle stanze a causa della visuale dall’alto non regalandoci nessun effetto sorpresa, vera e propria mancanza del gioco che purtroppo non ha quella suspance tipica dei giochi del genere. La grafica è comunque molto valida con ottimi effetti particellari, giochi di luce davvero ben ricreati ed ottime animazioni sia del protagonista che dei nemici. Molto buono il sonoro in un gioco in cui il silenzio impera ma alcuni effetti sinistri aiutano a creare un’atmosfera dark e leggermente claustrofobica ma questo Heaven Dust rimane comunque molto leggero. Oltre questo, ho notato dei piccoli blocchi durante i cambi di zona specialmente in docked, nulla di preoccupante ma sarebbe stato ottimale eliminarli del tutto.

Heaven Dust, nel complesso, è stata un’esperienza davvero piacevole per me nonostante ci siano stati alcuni momenti di alti e bassi. L’ho trovato sia stimolante che gratificante e piacevole, con una gameplay che mi ha interessato in quanto fluido e sfidante, a nostro parere adatto a tutte le tipologie di giocatori. Per quanto riguarda Nintendo Switch non solo segnaliamo che il titolo risulta piacevole al pari di tutte le altre piattaforme sulle quali il gioco è stato reso disponibile (PC via Steam), ma siamo abbastanza sicuri di come la sua formula assolutamente appagante si sposi in maniera pressoché perfetta con la filosofia dell’ibrida Nintendo. Se amate i titoli dove l’avanzamento richiede impegno e dedizione – anche se dovrete accettare il compromesso della mancanza della lingua italiana – vi consigliamo di farlo vostro quanto prima, anche senza aspettare alcuno sconto.

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo horror che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Heaven Dust è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay abbastanza leggero ma allo stesso tempo soddisfacente ed una trama per nulla banale ed estremamente adatta ad essere fruita in sessioni di breve durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Heaven Dust, dopotutto, è un titolo che già dal suo primo annuncio ha saputo dare prova della sua validità, grazie al…
Quando ti svegli, ti ritrovi in ​​una dimora, dove si trovava il centro di ricerca segreto, ora è un labirinto pieno di orribili zombi e trappole mortali. Dovrai scappare superando le tue paure, collezionando oggetti, risolvendo enigmi innovativi e rivelando la crudele verità.

Heaven Dust

VOTO FINALE - 7.8

7.8

Quando ti svegli, ti ritrovi in ​​una dimora, dove si trovava il centro di ricerca segreto, ora è un labirinto pieno di orribili zombi e trappole mortali. Dovrai scappare superando le tue paure, collezionando oggetti, risolvendo enigmi innovativi e rivelando la crudele verità.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi