[Recensione] Hello Neighbor (Switch eShop)

Se c’è una cosa che puoi dire su TinyBuild, è che il marchio è davvero dedicato a rendere i loro giochi un successo per i giocatori su tutta la linea. Certo, non è sempre un ottimo inizio dall’inizio, e qualche volta hanno bisogno di tempo per i loro giochi per essere lucidati (ancora in attesa di una patch Guts & Glory), ma alla fine arrivano sempre. È passato poco più di un anno da quando Hello Neighbor è stato conosciuto su Internet, e le persone in generale sono state in grado di vederlo cambiare ed evolvere, a volte selvaggiamente, dal momento che è l’inizio alfa iniziale. Le preoccupazioni sono state sollevate, le voci sono state ascoltate e Dynamic Pixels ha fatto un lavoro incredibile per portare questo buggy, gioco vistoso fino alle grandi console. E, infine, Hello Neighbor si è intrufolato sullo Switch Nintendo, e i risultati sono abbastanza interessanti.

Hello Neighbor è la storia di un ragazzo che crede che il suo vicino abbia qualcosa di grosso, spaventoso e strano. Per caso, vede il suo vicino bloccare la sua cantina, senza fiato, come se avesse appena costretto qualcuno o qualcosa laggiù. Il ragazzino, apparentemente senza alcun senso di autoconservazione e incapace di capire perché la polizia esista, fa la sua missione di entrare di nascosto in casa e scoprire cosa sta succedendo laggiù. Questo primo passo, scarsamente deciso, inizia diversi atti di spionaggio, imbroglio e sopravvivenza, il tutto per mano di un uomo baffuto e molto distrutto. I giocatori che sono a conoscenza di Hello Neighbor potrebbero essere un po ‘sorpresi di questo setup, dato che vola di fronte a tutto ciò che la versione PC sta suggerendo, ma comunque, almeno dà un po’ di logica a come vanno le cose, e ridimensiona le cose in modo appropriato .

Hello Neighbour gioca da una prospettiva in prima persona, che, per chi ha già letto le mie recensioni, può essere un po ‘doloroso per il mal d’auto, ma le cose sono piuttosto stabili e fluide, per la maggior parte, quindi non influisce me quasi come gli altri in passato. L’obiettivo principale di ognuno degli atti è di arrivare in sicurezza a un certo waypoint, sia esso la misteriosa porta del seminterrato o semplicemente un tentativo di libertà, e scoprire cosa deve accadere tra i punti A e B. Il primo atto è in realtà solo un semplice palcoscenico: entrare nella casa del vicino e scoprire dove si trova la chiave è molto più facile di come si svolgono le partite più avanti nel gioco, ma è fondamentale giocare e capire come il resto del gioco si evolverà, come il vicino (che può o non può avere un nome) è abituato a permettergli di attraversare la sua proprietà senza ostacoli. In effetti, il vicino si rivela un nemico astuto ed educato, che viene pubblicizzato come qualcuno che impara i tuoi modelli e si adatta a loro. Ad esempio, cercando di entrare attraverso la porta d’ingresso e farsi prendere porterà a delle trappole di colla installate per le escursioni future. Finestre che si interrompono, alla fine, hanno le videocamere inviate per monitorare il tuo ingresso e queste telecamere potrebbero dover essere gestite. Il vicino ha un punto fugace di educazione, tuttavia, quindi puoi tornare indietro e riciclare vecchi trucchi e idee una volta che ha recuperato e scoraggiare tutti i tuoi imbrogli più recenti.

Concettualmente, Hello Neighbor è una spedizione estremamente divertente, e che in realtà è molto divertente. Divisi in tre atti, i giocatori di vecchia data hanno bisogno di arrivare almeno all’Atto II per iniziare a vedere i pericoli e i livelli di risoluzione dei problemi incontrati nelle vecchie versioni alpha e beta. L’Atto III è una sorta di ritorno alla forma, quando prendi il timone di un adulto, non più un bambino, e la casa del vicino diventa un labirinto funebre di trappole e trucchi. Ci sono un numero enorme di oggetti che puoi trovare, raccogliere e utilizzare in vari modi, dalle trappole di colla agli ombrelli, dalle palle da bowling alle mele e, soprattutto, dalle scatole. Sì, nonostante la portata di questo gioco, la scatola di cartone è ancora la tua migliore amica assoluta, e vorrai esercitarti ad impilare queste scatole al più presto: anche se ci sono probabilmente modi più puliti e veloci per arrivare a certi aree della casa, la torre di scatole si erge orgogliosamente come la migliore via di fuga e scorciatoia per un certo numero di aree. Quasi ogni oggetto che trovi può anche essere uno stordimento temporaneo per il vicino: se pensi di essere nei guai, butta le cose al ragazzo e prega per il meglio. Chissà, forse ne avrai abbastanza di una finestra per trovare un posto sicuro dove nasconderti!

La versione console di Hello Neighbor porta anche due cose importanti in tavola, coesione e stabilità. Innanzitutto, coesione. Non c’è mai stato un vero ragionamento o catalizzatore dietro gli eventi e tutte le immagini da incubo che hai incontrato con Hello Neighbor: il gioco era minaccioso, sicuro e piuttosto surreale, ma non c’era una buona ragione per farlo. Perché il vicino tiene segreti? Perché diavolo ti interessa? Anche se la trama può essere un po ‘scomposta, Dynamic Pixels ha fatto un lavoro di creazione di un racconto che ha, per la maggior parte, un senso, mentre tu stesso diventi prigioniero nel secondo atto, e gli incontri con il vicino ti danno lampeggia nella sua storia e motivi (spoiler: non è un uomo felice). Triste ed esistenziale come potrebbero essere le cose, la necessità di dare almeno una mezza risposta al motivo del gioco è davvero importante, e penso che sia indirizzata in un modo per soddisfare sia i nuovi che i vecchi giocatori.

Ma la stabilità è la più grande e credo che TinyBuild dovrebbe prendere seriamente il merito di aver portato a termine l’edizione Nintendo Switch di Hello Neighbor. Per un gioco che è stato infame a causa di risultati buggy, gameplay glitchy e semplicemente pazzi momenti di crash e di scardinamento, la versione di Nintendo Switch sembra funzionare molto bene, senza gocce evidenti o frameskips nel tempo che ho trascorso a giocare. Arrivando a 2 GB, il gioco si installa all’incirca delle dimensioni che ci si aspetterebbe e le cose andavano abbastanza bene e con successo. Dopo il mio tempo con Guts & Glory, ero onestamente piuttosto spaventato, ma qui non c’è nulla di cui preoccuparsi: i baffi del vicino sono ben animati, assetati di sangue e ben curati.

Meglio di tutti, c’è stata un’aggiunta al menu di gioco, e questa è la modalità amichevole. Questo importante interruttore all-inclusive ti dà la possibilità di suonare Hello Neighbor su un livello molto, molto meno frenetico, quasi sedando il Neighbor in confronto a come è normalmente. Consiglio vivamente ai nuovi giocatori di andare avanti e attivare questa opzione per dare una migliore possibilità di esplorazione e comprensione del gioco senza dover guardare video o frustranti tentativi ed errori. Mentre il vicino è lontano dal sonno, è leggermente più lento del solito e, mi sento, molto meno consapevole. Se ti vede, va bene, sta venendo per te, ma anche il suo udito sembra molto peggio. Ci sono state alcune volte in cui mi ha inseguito per la strada, scuotendo la testa, e tornando dentro, e mi limitavo a camminare sui tacchi in casa e trasformarmi in un’altra stanza. È incredibilmente facile per i veterani giocare in questo modo, motivo per cui potrebbe essere una buona idea in modo da poter rompere le cattive abitudini che hai accumulato da vecchie build.

Tuttavia, il gioco non è totalmente privo di difetti. Ci sono momenti in cui le stanze sono semplicemente vuote, portando a un po ‘di delusione quando stai cercando con impazienza il prossimo luogo in cui girare. Soprattutto dal secondo atto in poi ci sono soluzioni Rube Goldbergiane per alcuni enigmi, che creano una frustrazione piuttosto alta. E il vicino non è perfetto, ancora: sentirai la musica minacciosa di lui che si avvicina, ma potrebbe seriamente imbattersi in un muro o in un mobile, incapace di girarci intorno, e sta a te aspettarlo su. Ma, e questo è importante, ciò accade molto meno frequentemente di quanto non fosse in passato.

Tutto sommato, la versione Nintendo Switch di Hello Neighbor è una build davvero solida, e molto più divertente di quella che ho sperimentato con il mio PC urlando mentre si muoveva in lungo e in largo. The Neighbor è uno dei miei cattivi preferiti di tutti i tempi, e Dynamic Pixels lo ha reso solido con una storia passata, anche se è un po ‘cliché. Con le dita incrociate per il multiplayer di Secret Neighbors per arrivare presto alla versione Switch, i giocatori dovrebbero sicuramente afferrare la versione standalone così com’è ora e acclimatarsi: vuoi essere pronto a salutare i vicini, vero?

Se c'è una cosa che puoi dire su TinyBuild, è che il marchio è davvero dedicato a rendere i loro giochi un successo per i giocatori su tutta la linea. Certo, non è sempre un ottimo inizio dall'inizio, e qualche volta hanno bisogno di tempo per i loro giochi per essere lucidati (ancora in attesa di una patch Guts & Glory), ma alla fine arrivano sempre. È passato poco più di un anno da quando Hello Neighbor è stato conosciuto su Internet, e le persone in generale sono state in grado di vederlo cambiare ed evolvere, a volte selvaggiamente, dal…
VOTO FINALE - 6.2

6.2

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi