[Recensione] Liberated

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo narrativo che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Liberated è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Liberated sicuramente un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità fin dal suo primo annuncio, e dopo aver aspettato pazientemente per qualche mese è finalmente arrivato il momento di provarlo su Nintendo Swich, evento che stavamo aspettando con un certo interesse. Non perdiamo altro tempo, dunque, e tuffiamoci a capofitto nel magico mondo di Liberated, titolo di Atomic Wolf (sviluppatore) e Walkabout (publisher) che cerca di portare un pò di riflessione all’interno di un genere ormai più volte riproposto.

Liberated si svolge nell’anno 2024, dove il governo sta monitorando fortemente ogni movimento del pubblico in generale. Quelli che sono visti come una potenziale minaccia possono essere multati, imprigionati o forse addirittura brutalmente uccisi. “The Liberated” è un gruppo di resistenza che si è alzato per combattere contro il governo oppressivo, a volte usando tattiche violente per raggiungere i loro obiettivi. Dopo un attacco terroristico, i The Liberated sono i principali sospettati e inizia una brutale operazione di ricerca nei loro confronti. Il tema di un futuro distopico Orwelliano non è certo una novità nel mondo dei videogiochi, ma Liberated onestamente lo porta avanti in un modo interessante e mai ripetitivo, lasciando il giocatore sempre interessato all’avanzamento della sua storia, nonostante questa non abbia mai veri e propri colpi di scena epici.

Liberated è suddiviso in quattro capitoli, ciascuno presentato come se fosse un fumetto interattivo. Le scene si svolgono in modo simile ai layout di alcuni fumetti digitali, con ogni pannello che fa avanzare la narrazione ma con musica ed effetti sonori accompagnati. All’inizio, stavo anticipando un’esperienza più visiva da romanzo, ma sono stato piacevolmente sorpreso dalle sezioni di tiro, che costituiscono la maggior parte del gioco. Sebbene l’angolazione della telecamera talvolta si prende qualche libertà di movimento, il gameplay è principalmente un’esperienza 2D.

Durante il gioco, puoi mirare e preparare la tua pistola con l’analogico destro e sparare con il pulsante dedicato. Una vista guidata ti consente di conoscere la traiettoria del tuo proiettile. I nemici possono subire diversi colpi, ma con una mira decente, puoi ottenere uccisioni istantanee con colpi alla testa, che sono immensamente soddisfacenti da tirare fuori. Nel complesso dunque il gameplay è abbastanza semplice e poco articolato, il che permette al gioco di tirare fuori tutto il suo potenziale narrativo senza dover confondere troppo il giocatore con un sistema di controllo macchinoso o troppo articolato.

Ci sono tre tipi di pistole che puoi raccogliere durante il tuo viaggio che si comportano in modo diverso ma sono tutti eccezionalmente divertenti da usare. Ciascuna di queste richiede che il giocatore prenda la giusta confidenza e dunque necessita un pò di pratica per essere padroneggiata, ma dopo qualche minuto e qualche nemico abbattuto la soddisfazione si farà sempre più palpabile. Una delle operazioni più importanti è quella di gestire correttamente i tempi di ricarica delle armi, in modo da farsi trovare sempre pronti quando numerosi nemici cercheranno di abbatterci. Fortunatamente il gioco ci ricaricherà automaticamente le armi quando finiremo le munizioni, ma non vi consiglio di fare sempre affidamento su questa apprezzata feature in quanto come già detto potrebbe essere troppo tardi quando verrà innescata.

Bastano davvero un paio di colpi per ucciderci, quindi molte sezioni richiedono di eliminare i nemici o di passarci di soppiatto in stile furtivo. È possibile nascondersi dietro strutture specificatamente indicate per stare lontano dagli occhi nemici in modo sicuro e, se un nemico è distratto, è possibile eseguire un abbattimento furtivo sfruttando le giuste tempistiche. Tuttavia, i nemici umani non sono il tuo unico ostacolo. Incontrerai diversi droni d’attacco che possono arrecare danni significativi e sono molto più veloci di tutti i nemici che affronteremo.

A ogni livello compaiono anche sezioni di puzzle, che offrono tutte un sottile cambiamento nel ritmo tra sparatoria e narrativa. In realtà mi sarebbe piaciuto vedere più di queste sezioni di puzzle, ma penso che il gioco sia probabilmente ben bilanciato come è per la maggior parte del suo tempo. Incluso sia nei livelli veri e propri che nei pannelli a fumetti ci sono eventi quick-time da svolgere nel più breve tempo possibile. Non è sicuramente una novità inedita in questo tipo di esperienze narrative, ma abbiamo comunque apprezzato il fatto che fossero poco invadenti e che lasciassero comunque al giocatore le giuste tempistiche per reagire agli stimoli lanciati dal gioco.

Liberated è raffigurato in una grossa scala di grigi che si adatta perfettamente al mondo desolato del gioco. Ogni illustrazione di un fumetto è bellissima e sembra davvero di avere tra le mani un vero e proprio fumetto cartaceo. I personaggi sono stilizzati con un’illuminazione intensa e ombre profonde che danno a tutti uno sguardo sfinito e malinconico. Gli stessi Liberati hanno un aspetto semplice ma elegante e intimidatorio. Tuttavia, le transizioni tra i fumetti e i tempi di caricamento a volte rallentano, probabilmente ti toglieranno un po’ dall’esperienza, ma nel complesso l’esperienza totale non ne risente più di tanto.

A volte la grafica e l’aspetto generale del gameplay possono sembrare non al passo con i tempi, ma come detto in precedenza questo è sicuramente voluto per evitare di togliere troppa attenzione dalla narrazione, vera e propria star della produzione. Peccato solo che il gioco non sia per nulla localizzato nella nostra lingua, sicuramente i nostri utenti avrebbero apprezzato molto la presenza di una traduzione italiana. Anche sulla longevità ci è sembrata più bassa delle aspettative, poiché il completamento dell’intero gioco richiederà all’incirca cinque ore. Non è necessariamente un aspetto negativo, ma arrivare a fine avventura con la voglia di averne ancora, senza di fatto un reale stimolo alla rigiocabilità, lascia sempre il giocatore un pò interdetto.

Liberated, nel complesso, è stata un’esperienza davvero piacevole per me nonostante ci siano stati alcuni momenti di alti e bassi. L’ho trovato sia stimolante che gratificante piacevole, con un gameplay che mi ha interessato in quanto fluido e sfidante, nonostante per natura non sia adatto a tutte le tipologie di giocatori (quelli poco avvezzi al genere per esempio). Per quanto riguarda Nintendo Switch non solo segnaliamo che il titolo risulta piacevole al pari di tutte le altre piattaforme sulle quali il gioco è stato reso disponibile, ma siamo abbastanza sicuri di come la sua formula assolutamente appagante si sposi in maniera pressoché perfetta con la filosofia dell’ibrida Nintendo. Se amate i titoli dove l’avanzamento richiede impegno e dedizione vi consigliamo di farlo vostro quanto prima, anche senza aspettare alcuno sconto.

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo narrativo che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Liberated è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Liberated sicuramente un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità fin dal suo primo annuncio, e dopo aver aspettato pazientemente per qualche mese è finalmente…
Unisciti alla rivoluzione in questo sparatutto a fumetti d'avventura. Lascia che l'arte e l'azione disegnate a mano si uniscano in una storia cyberpunk noir. Combatti il sistema, sgattaiola, risolvi rompicapi ed elimina pittoreschi colpi alla testa. Per grande giustizia.

Liberated

VOTO FINALE - 7.8

7.8

Unisciti alla rivoluzione in questo sparatutto a fumetti d'avventura. Lascia che l'arte e l'azione disegnate a mano si uniscano in una storia cyberpunk noir. Combatti il sistema, sgattaiola, risolvi rompicapi ed elimina pittoreschi colpi alla testa. Per grande giustizia.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi