[Recensione] Nefarious (Switch eShop)

La cosa migliore che ha “Nefarious” è la sua premessa. In effetti, tutti noi ci siamo mai chiesti come sarebbe stato controllare il capo di un RPG classico o di un gioco platform vecchio stile, il tipo di boss che si affrontano, ad esempio, in un “Mega Man” o in un ” Castlevania “dal tempo del NES o del SNES. Ed è esattamente ciò che “Nefarious” intende darci: l’esperienza di controllare un boss molto più potente e, in alcuni casi, uno più grande del presunto protagonista -o eroe- del gioco, un avversario che in altri casi apparirebbe solo una volta in un gioco ma che, in “Nefarious”, è il protagonista.

È un concetto con un grande potenziale che, sfortunatamente, non è utilizzato al massimo in “Nefarious”. Infatti, anche se si suppone che si controlli un capo di un gioco classico, la maggior parte di “Nefarious” è controllata come qualsiasi altro titolo di piattaforma con ambizioni simili a quelle che abbiamo visto in ogni momento nell’era SNES . In realtà, le uniche differenze sono semplicemente estetiche (il protagonista è più brutto?) E concettuale (si sta cercando di catturare una principessa, invece di salvarla). Al di fuori di questo, è un altro gioco di piattaforma … ed è proprio quello che non mi aspettavo da un titolo con un concetto di base come “Nefarious”.

Inoltre, non aiuta che i controlli non siano i migliori che ho visto in un gioco del genere. Se il tuo titolo apparentemente sovversivo non viene riprodotto così come molte altre proposte nello Switch, hai sicuramente un problema. La piattaforma della piattaforma salta pesante, è molto facile cadere a volte in modo sempre più ingiusto e il sistema di combattimento … beh, non è il massimo. All’improvviso l’idea era di trasformare il gioco in un’esperienza frustrante perché dovresti controllare il “cattivo”? Bene, se quello era l’obiettivo, ci sono riusciti.

Per qualche motivo, l’attacco principale viene eseguito con controlli a doppio bastone, che sembrano innaturali e persino a disagio. Inoltre, è un attacco incredibilmente lento e pesante, che, come puoi immaginare, non funziona con la maggior parte dei nemici, che finiscono per essere infinitamente più veloci e più agili del protagonista del gioco. Questo è curioso, considerando che il Boss dovrebbe essere, in molti casi, un essere molto potente, più degli altri personaggi che si trovano di solito in un gioco. In “Nefarious”, tuttavia, sembra che abbia più punti deboli che punti di forza, il che non si traduce in un’esperienza di gioco particolarmente divertente.

È interessante notare che il meglio di “Nefarious” è … nelle battaglie con i boss. Sì, sul serio, anche se si suppone che uno stia controllando un boss malvagio, il gioco stesso contiene altri boss con cui devi combattere. Confuso? Non preoccuparti; non è così complesso come vorrebbe il gioco; sono semplicemente gli “eroi” contro i quali si deve combattere. Qui la cosa importante è che sono davvero fantasiose e divertenti battaglie, infinitamente più divertenti rispetto al resto del gioco, anche se i controlli sono ancora pesanti e assurdamente lenti. Ma hey, almeno questi incontri sono più legati al concetto base di “Nefarious” rispetto al resto dei combattimenti.

A livello tecnico, “Nefarious” è una miscela di buono, cattivo e brutto. La grafica è conforme; gli sprite sono di grande qualità, il design dei personaggi – furfanti, eroi, principesse, ecc. – è memorabile e le animazioni fluiscono in un modo che ricorda uno dei titoli di un tempo. Il sound design, d’altra parte, è quasi inesistente, il che è raro, considerando il fatto che il titolo acquisisce diversi punti di attitudine e personalità grazie alla sua premessa e al suo stile. Ci sono molti effetti sonori che semplicemente … non sono, o quando escono, non causano molta soddisfazione (come attacchi o pugni). Il gioco, perlomeno, funziona molto bene in entrambe le modalità (portatile e in dock) dello Switch Nintendo.

In ogni caso, anche se il gameplay è così imperfetto, “Nefarious” funziona piuttosto bene a livello narrativo. Sì, i livelli non permettono di controllare un boss come un vero cattivo, ma la trama è abbastanza assurda (le principesse vengono catturate tutto il tempo in questo mondo, apparentemente) e i personaggi sono abbastanza divertenti, quello si può divertire nonostante i controlli mal sviluppati. Non tutte le barzellette funzionano, ma quelle che lo fanno, sono innegabilmente esilaranti. Mi piace sempre il dialogo di questo tipo di giochi autocoscienti, e “Nefarious” non fa eccezione.

Non c’è dubbio che “Nefarious” sia stato realizzato con le migliori intenzioni. Dopo tutto, il tuo concetto di base è troppo interessante; sfortunatamente, è stato sprecato in un gioco con controlli sdrucciolevoli e pesanti, e un gameplay che tratta il suo personaggio centrale come qualsiasi altro eroe del gioco platform, nonostante sia, presumibilmente, il cattivo boss della storia. Volevo davvero esitare con “Nefarious”, ma mentre lo interpretavo, non potevo smettere di pensare a tutti i modi in cui poteva essere più interessante, più divertente e, in generale, più unico. Spero che siano incoraggiati a fare un seguito in tutto per migliorare tutto ciò che è espresso in questo testo umile.

La cosa migliore che ha "Nefarious" è la sua premessa. In effetti, tutti noi ci siamo mai chiesti come sarebbe stato controllare il capo di un RPG classico o di un gioco platform vecchio stile, il tipo di boss che si affrontano, ad esempio, in un "Mega Man" o in un " Castlevania "dal tempo del NES o del SNES. Ed è esattamente ciò che "Nefarious" intende darci: l'esperienza di controllare un boss molto più potente e, in alcuni casi, uno più grande del presunto protagonista -o eroe- del gioco, un avversario che in altri casi apparirebbe solo una volta…
VOTO FINALE - 7

7

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi