[Recensione] Oddworld: Munch’s Oddysee

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo adventure del passato che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Oddworld: Munch’s Oddysee è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Certo palare di “nuovo” forse in questo caso specifico non è proprio il termine adatto. Oddworld: Munch’s Oddysee è infatti un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità anni e anni or sono, e dopo essere approdato su moltissime piattaforme in altrettanti versioni rimasterizzate (esiste persino un porting per Game Boy Advance) ha ben pensato di fare una capatina anche sull’ibrida Nintendo, evento che stavamo aspettando con un certo interesse. Non perdiamo altro tempo, dunque, e tuffiamoci a capofitto nel magico mondo di Oddworld: Munch’s Oddysee, titolo di Oddworld Inhabitants che cerca di farci riportare indietro con la fantasia quando con i videogiochi ci si divertiva nel vero senso del termine.

Comunque vi approcciate ad Oddworld: Munch’s Oddysee è bene che sappiate che questo progetto è davvero speciale. Questo ancora oggi interessante videogioco a piattaforme, rappresenta il primo capitolo della saga di Oddworld a essere stato sviluppato interamente in 3D. Una saga che non potete assolutamente non conoscere e che ci trasporterà in un turbine di risate e di battute al limite del ridicolo, purtroppo localizzato intereamente in inglese (la lingua italiana non è presente nemmeno in questa riproposizione).

Oddysee di Munch si svolge dopo i due giochi Oddworld iniziali e il gioco ti consente anche di vedere un lungometraggio che ritrae ciò che è accaduto nei primi giochi. Dobbiamo dire che il filmato è un po ‘noioso da guardare, poiché si muove molto lentamente e sembra un po’ datato per averlo presentato in questo modo. Tuttavia, la trama di Oddworld è piuttosto interessante, sebbene triste. Questo gioco si svolge quando i Vykker stanno praticamente spazzando via l’intera gara di Munch. La creatura simile a un rospo sembra essere l’ultimo sopravvissuto del suo genere ed è ora sulla buona strada per diventare un’altra vittima dell’industria della carne di questo universo. Abe, l’eroe dei giochi precedenti, ottiene l’incarico di salvare questa creatura solitaria e quindi intraprende una missione in cui i due devono unire i loro poteri contro il malvagio Vykkers. Nel complesso la storia è abbastanza semplice, ma molto dettagliata. Riceverai molte informazioni, anche se si tratta praticamente di abbattere la malvagia corporazione che sta trasformando in cibo quasi tutte le creature viventi del pianeta.

Oddworld: Oddysee di Munch è un platform adventure di vecchia scuola che ha una buona quantità di enigmi da risolvere. Giocherai come Abe e Munch nelle diverse fasi in cui ti lancia il gioco. Ognuno dei due personaggi ha il proprio set di abilità, vantaggi e svantaggi. Abe è esperto in sezioni platform a terra, e può anche possedere unità nemiche, mentre Munch è ottimo per le sezioni d’acqua e può uccidere i suoi nemici.

L’offset del gioco è abbastanza semplice. Sei lanciato in diversi livelli e devi semplicemente sbloccare la parte successiva di ciascuno stage. Ogni parte è spesso chiusa da porte che devi aprire raccogliendo abbastanza Spooceshrub, sfere verdi sparse in tutti i livelli. Oltre a questo, spesso devi salvare altri esseri innocenti, che ti aiuteranno in combattimento, ma contribuiranno anche al finale positivo o negativo del gioco, a seconda che tu faccia di tutto per salvare queste creature.

Sia Abe che Munch quindi reclutano servitori per dare seguito alle loro offerte e avere forse un po’ di riserva per quando c’è pericolo. La comunicazione tra gli NPC è semplice e rimane abbastanza divertente nel modo in cui interagiscono. Tuttavia, quando hai diversi personaggi che ti seguono e dai loro lo stesso comando, la stessa voce si ripete tutto in una volta con un fastidioso effetto eco. Mentre sono sicuri che l’originale fosse lo stesso, sarebbe stato bello cambiare le tonalità o simili da soli in modo che non fosse così disordinato. Questa è una cosa personale però, e io sono pignola.

Dobbiamo dire che i controlli a volte sembrano un po’ goffi, e ciò è in qualche modo dovuto ai controlli scomodi della fotocamera e all’interfaccia utente datata. Non hai alcuna reale indicazione di quando un nemico ci sta per attaccare e causare danni o di quanti colpi può subire il tuo personaggio prima di perire. Il gioco funziona anche con un’opzione di salvataggio manuale, che è qualcosa da prendere a cuore, poiché questo non è più comune nei giochi. Tuttavia, puoi salvare in qualsiasi momento del gioco, il che è sicuramente un vantaggio. Alcune cose non sono ideali però. Mentre passi alcuni checkpoint, è possibile che il gioco ti metta in un segmento, con i nemici, ma tutte le creature salvate sono morte, costringendoti a ricominciare il livello, poiché da solo sei praticamente inutile in combattimento.

Poiché si tratta di un titolo rimasterizzato, le cose rimangono un po’ ruvide attorno ai bordi poiché è stato modificato solo il materiale di origine. Ciò significa che le cose possono sembrare un po’ datate, specialmente quando si guardano i diversi ambienti del gioco. I modelli dei personaggi e persino le scene di intermezzo compensano molto e trasudano ancora quel tipico aspetto e l’atmosfera di Oddworld. Abbiamo notato alcune sbavature della telecamera qua e là, ma a parte questo, il gioco ha uno stile divertente, con una certa atmosfera oscura che incombe su tutto ciò che il gioco ti propone.

Il design del suono è più che apprezzabile, ma la recitazione sembra completamente fuori luogo se paragonata agli standard odierni. Ricordiamo che non esiste alcuna localizzazione italiana, e per questo nel complesso alcuni giocatori potrebbero faticare a proseguire, anche se onestamente il livello di conoscenza della lingua richiesto non è dei più elevati. La musica generale e la qualità delle colonne sonore sono ottime, anche se nel complesso niente che faccia mai gridare al miracolo. La musica si adatta a ciò che sta succedendo e gli effetti sonori trasmettono correttamente l’azione che il tuo personaggio sta compiendo o subendo. Esistono poi i tipici rumorini ai quali la saga ci ha da sempre abituato, come i ripetuti grugniti dei nemici o l’inconfondibile suono del canto di Abe.

Oddworld: Munch’s Oddysee, nel complesso, è stata un’esperienza davvero piacevole per me nonostante ci siano stati alcuni momenti di alti e bassi. L’ho trovato sia stimolante che gratificante piacevole, con un gameplay che mi ha interessato in quanto fluido e sfidante, nonostante per natura non sia adatto a tutte le tipologie di giocatori (quelli poco avvezzi al genere per esempio). Per quanto riguarda Nintendo Switch non solo segnaliamo che il titolo risulta piacevole al pari di tutte le altre piattaforme sulle quali il gioco è stato reso disponibile, ma siamo abbastanza sicuri di come la sua formula assolutamente appagante si sposi in maniera pressoché perfetta con la filosofia dell’ibrida Nintendo. Se amate i titoli dove l’avanzamento richiede impegno e dedizione vi consigliamo di farlo vostro quanto prima, anche senza aspettare alcuno sconto.

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo adventure del passato che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Oddworld: Munch's Oddysee è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Certo palare di “nuovo” forse in questo caso specifico non è proprio il termine adatto. Oddworld: Munch's Oddysee è infatti un titolo che già ha…
Oddworld: Munch’s Oddysee è il classico action adventure game con un cuore ecologico, finalmente disponibile per la console più versatile e popolare del mondo, per essere giocato in casa o in mobilità.

Oddworld: Munch's Oddysee

VOTO FINALE - 7.7

7.7

Oddworld: Munch’s Oddysee è il classico action adventure game con un cuore ecologico, finalmente disponibile per la console più versatile e popolare del mondo, per essere giocato in casa o in mobilità.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi