[Recensione] Odium to the Core (Switch eShop)

Odium to the Core, dello sviluppatore Dark-1 e pubblicato da QubicGames, non è il tradizionale auto-runner a un solo pulsante. Questo è come un corridore hardcore con alcuni elementi ritmici e una curva di apprendimento ingannevolmente pazza. Se riesci a sopportare l’immensamente impegnativo gameplay e la curva di difficoltà, hai un’esperienza solida e coinvolgente che manterrà le tue parole maledette volare, ma arriva con sensazione di gioia ineguagliabile al completamento di un livello.

Il gameplay è semplice quanto può ottenere. Prendi il controllo di una creatura circolare monocromatica e nera conosciuta come Odium e il tuo obiettivo è raggiungere la fine di ogni stadio cercando i nuclei per aiutare a fermare la diffusione della corruzione e salvare il mondo. Il movimento è regolato solo toccando A per salire e lasciar andare a scendere. Sfortunatamente, non è possibile utilizzare il touchscreen in modalità palmare come la versione per iPad. Ho apprezzato il design generale del mondo con grafica cartoony in-game che si mescola con uno stile artistico monocromatico per offrire all’Odium un’estetica unica.

Mentre si utilizza un solo pulsante per manipolare i movimenti, in realtà non si ha il controllo diretto su Odium. Invece controlli il movimento del palco mentre Odium è in una traiettoria costante in avanti. Gli elementi ritmici entrano in gioco con il modo in cui la velocità può essere modificata a seconda del ritmo della canzone in riproduzione. Ciò aggiunge una grande quantità di tensione e richiede un rapido pensiero per capire come l’Odium si sta muovendo in tutto l’ambiente. C’è una progressione costante grazie ai livelli ben progettati e nuovi ostacoli vengono introdotti in una clip adeguata per non essere troppo frustrati.

I globi sono sparsi lungo il tuo percorso e non sono necessari per riunire per completare un livello, ma sono essenziali se vuoi ottenere il punteggio più alto possibile e adempiere gli ingranaggi alla fine di ogni livello. Un altro modo per ottenere un punteggio più alto è toccando di meno, il che a sua volta richiede di essere più abili nel modo in cui si sposta l’Odium attraverso un palco, poiché il tocco rende il gioco più facile. Ci sono lucchetti nascosti in luoghi difficili e raccoglierli tutti sbloccherà nuovi cosmetici e livelli da incubo, che posso solo immaginare quanto debbano essere difficili.

Questo mondo di Odium to the Core è davvero strano, ma c’è una certa bellezza nella coreografia di tutto questo. Il controllo a pulsante singolo è incredibilmente stretto ed è bello vedere come Odium sembra ballare attraverso un palcoscenico. Ci sono un sacco di cose che accadono in primo piano e in background, tra cui la tecnologia antica, le granate e altre creature, per fornire un senso di stimolazione e rendere le cose più eccitanti di un semplice corridore.

La difficoltà è valutata a livello del cranio con cinque teschi che sono i più grandi ed era su questi livelli che volevo strapparmi i capelli (o capelli con la barba, dato che ho la testa ronzata). Alcuni livelli richiedevano letteralmente centinaia di volte per farcela perché alcuni pulsanti devono essere assolutamente precisi per superarlo. È sfortunato che non ci sia modo di rendere l’Odium al Nucleo più facile, poiché sento che molti semplicemente abbandoneranno una volta raggiunto i cinque livelli del cranio. Era come colpire un muro di mattoni, soprattutto perché tutto prima era impegnativo, ma solo graduale nella curva di difficoltà.

Al di fuori della campagna principale, c’è una modalità infinita in cui ti viene chiesto di rimanere in vita il più a lungo possibile. Sono presenti anche battaglie con i boss, sebbene siano più basate sulla manovra attraverso un livello mentre un boss appare dappertutto per schivare in percorsi scomodi. Questo si riduce a giocare lo stesso di qualsiasi altro livello per la maggior parte, e se segui il percorso delle sfere sarai al sicuro. sarebbe stato bello avere più varianti con l’implementazione del boss, ma sono comunque un bel cambiamento di ritmo.

Dove Odium to the Core brilla davvero, però, è nella sua EDM, colonna sonora per basso / batteria. Devi davvero sentire il ritmo di una canzone e non essere così concentrato sul ritmo per farlo passare attraverso un livello. Le sfere si muovono su ritmi di rullante e grancassa, contribuendo a fornire un ritmo ai tuoi movimenti. Le animazioni fluide aiutano ulteriormente a manipolare gli ambienti e creano un’esperienza coinvolgente.

Complessivamente, Odium to the Core è perfetto per chi cerca qualcosa di diverso in un auto-runner. I controlli sono semplici, forniscono abbastanza feedback tattile per rendere le manovre attraverso un ambiente unico e stimolante. Mi piacerebbe che ci fosse un modo per guadagnare valuta per saltare alcune delle fasi successive, poiché ritengo che molti non finiranno Odium a causa della ridicola difficoltà nel continuare il gioco. Indipendentemente da ciò, per il prezzo, questa è un’esperienza che vale la pena di verificare solo per la musica e lo stile artistico.

Odium to the Core, dello sviluppatore Dark-1 e pubblicato da QubicGames, non è il tradizionale auto-runner a un solo pulsante. Questo è come un corridore hardcore con alcuni elementi ritmici e una curva di apprendimento ingannevolmente pazza. Se riesci a sopportare l'immensamente impegnativo gameplay e la curva di difficoltà, hai un'esperienza solida e coinvolgente che manterrà le tue parole maledette volare, ma arriva con sensazione di gioia ineguagliabile al completamento di un livello. Il gameplay è semplice quanto può ottenere. Prendi il controllo di una creatura circolare monocromatica e nera conosciuta come Odium e il tuo obiettivo è raggiungere la…
VOTO FINALE - 6.8

6.8

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi