[Recensione] Omensight: Definitive Edition (Switch eShop)

Spearhead Games, gli sviluppatori di Omensight, ha pubblicato Stories: The Path of Destinies nel 2016. Dopo l’avventura di Reynardo, uno spadaccino di volpi, il gioco ha utilizzato molteplici percorsi narrativi e finali di gioco per tessere un intricato mosaico di racconto. Da allora i giochi Spearhead hanno lavorato duramente al loro ultimo gioco di ruolo d’avventura, Omensight, e per fortuna segue le orme del successo del loro gioco precedente. Omensight si svolge nello stesso mondo di Stories: The Path of Destinies, quindi molti aspetti del gioco possono sembrare familiari ai giocatori che hanno interpretato il titolo precedente dello sviluppatore.

In Omensight, i giocatori assumeranno il ruolo dell’Araldo, un essere mitico e spirituale che è stato predetto per apparire alla fine dei giorni per salvare il mondo dalla distruzione totale. L’Araldo appare nel bel mezzo di una guerra tra due fazioni in Urralia e viene immediatamente spinto in battaglia. Dopo una rapida spaccata con il nemico, i giocatori impareranno di più sul perché l’Araldo è stato convocato e iniziano a svelare il mistero dietro l’imminente apocalisse.

Omensight introduce lentamente i giocatori al suo cast di personaggi. L’Araldo, essendo il personaggio del giocatore, è un essere etereo che può attraversare il tempo e apportare cambiamenti al mondo grazie alla loro influenza sulla storia. L’Araldo deve scoprire cosa è successo alla sacerdotessa di Urralia e scoprire perché un serpente divoratore del mondo conosciuto come Voden ha improvvisamente fatto la sua apparizione. Un cast colorato di personaggi tra cui Bird Emperor Indrik, General Draga e il leader dei ribelli Rodent Ratika insieme a molti altri fanno un’apparizione. Questi personaggi alla fine plasmeranno il modo in cui la storia si svolge mentre l’Araldo rivive e altera la loro storia per scoprire la verità alla fine dei giorni.

Il gameplay in Omensight è molto simile a Stories: The Path of Destinies. Anche se questa volta, i problemi di framerate sono stati risolti. Il combattimento è un vero e proprio colpo e l’Araldo ha la possibilità di tirare fuori combo di spade appariscenti e sfruttare le abilità magiche che alterano il tempo. Oltre al combattimento veloce e molto divertente, Omensight utilizza la piattaforma con elementi di esplorazione dell’avventura. I livelli hanno percorsi che devono essere sbloccati e rivisitati in seguito e questo aumenta la rigiocabilità e la longevità del gioco. Introducendo nuove aree da esplorare e nuovi elementi della storia che prima non esistevano in un livello, Omensight in qualche modo elimina la natura ripetitiva di viaggiare nel tempo e rivivere un momento di storia.

L’Araldo guadagnerà livelli sconfiggendo i nemici e usando un altare all’Albero del Tempo per accendere alla fine di un segmento di storia. Inoltre, l’ambra blu può essere utilizzata per acquistare gli aggiornamenti per la salute e sbloccare nuove abilità legate al tempo. Questa è la tariffa standard per qualsiasi gioco di ruolo che si rispetti e Omensight gestisce bene la progressione di carattere e livello. In nessun momento ho sentito che il gioco fosse ingiusto. Ci sono alcuni segmenti in cui il controllo della fotocamera può essere atroce e può contribuire alla tua scomparsa prematura, ma questi sono pochi e distanti tra loro. Il gioco non è eccessivamente difficile, ma quelli che cercano una sfida potrebbero ritrovarsi delusi.

La voce recitante nel gioco è assolutamente fenomenale con Patricia Summersett e Julian Casey che offre spettacoli stellari. I giocatori si sentiranno come se facessero parte di un mondo credibile e il design artistico del gioco, la splendida colonna sonora estetica e drammatica contribuiscono notevolmente a questo. Spearhead Games ha implementato Unreal Engine 4 per Omensight e ha chiaramente imparato a usarlo per creare un gioco bellissimo.

Come successore spirituale delle storie ben accolte: The Path of Destinies, Omensight offre le nostre aspettative. Il gioco potrebbe sembrare un po ‘fuori luogo con i titoli Triple-A in competizione, ma per coloro che vogliono godersi un gioco con una trama avvincente piena di intrighi e un gameplay estremamente divertente, Omensight è un’ottima scelta.

Se stai giocando con il Nintendo Switch, il gioco completo con il suo valore principale è ancora lì, tuttavia, la risoluzione del gioco durante la riproduzione in modalità palmare lo fa abbassare. Avere l’opportunità di giocare ovunque, in qualsiasi momento, è sempre il punto in cui il Switch si distingue su tutti gli altri sistemi e la domanda qui è, saresti disposto a perdere le risoluzioni per giocare al gioco in movimento, o preferiresti semplicemente giocarlo in la casa, quindi giocare a questo gioco su altri sistemi è un’opzione migliore.

Spearhead Games, gli sviluppatori di Omensight, ha pubblicato Stories: The Path of Destinies nel 2016. Dopo l'avventura di Reynardo, uno spadaccino di volpi, il gioco ha utilizzato molteplici percorsi narrativi e finali di gioco per tessere un intricato mosaico di racconto. Da allora i giochi Spearhead hanno lavorato duramente al loro ultimo gioco di ruolo d'avventura, Omensight, e per fortuna segue le orme del successo del loro gioco precedente. Omensight si svolge nello stesso mondo di Stories: The Path of Destinies, quindi molti aspetti del gioco possono sembrare familiari ai giocatori che hanno interpretato il titolo precedente dello sviluppatore. In…
VOTO FINALE - 6.8

6.8

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi