[Recensione] One Strike (Switch eShop)

Di solito evito il genere dei giochi di combattimento con i suoi layout dei pulsanti eccessivamente complicati e le meccaniche di gameplay difficili da padroneggiare. Per fortuna, One Strike è un gioco di combattimento a 8 bit dello sviluppatore Retro Reactor che ha la semplice premessa di averne bisogno solo con successo per sconfiggere il tuo avversario. I tuoi riflessi sono il tuo unico modo per sopravvivere e mentre non sono profondi, possono regalarti un breve divertimento con i tuoi amici.

In One Strike, il nome dice tutto. Tutto ciò che serve per vincere una partita è il collegamento con un colpo mortale e il round è finito. Sembra semplice, e i controlli riflettono sicuramente questo, ma ci sono alcune sottostanti complessità nel sistema di combattimento. Ogni personaggio ha solo un paio di schemi di attacco, può bloccare e muoversi in un certo modo. Non dovrai preoccuparti di alcun input di pulsanti complessi, ma invece la difficoltà viene dal tempo, dalla reazione e dalla spaziatura.

Se c’è un solo errore, morirai, e questo crea un incontro sorprendentemente teso di blocchi, schivate e attacchi solo per connettersi per quel colpo fatale. Il tuo hubris può essere molto punibile la maggior parte del tempo come fare un errore è solitamente il tuo ultimo. Riesco a vedere One Strike che tira fuori il sale in molti giocatori, tuttavia, se lo mantieni, sarai ricompensato.

Le modalità variano, che vanno dalla modalità Solo vita in cui hai solo una vita e devi sconfiggere tutti e sei i diversi guerrieri, alle modalità Arcade, Torneo e Duello a squadre. Molte di queste modalità sono molto simili, con alcune differenze. The Only Life è il cuore del gioco, che ti porta attraverso una serie di battaglie in cui il tuo guerriero scelto deve sconfiggere ogni diverso sfidante senza morire, dimostrando così la sua abilità in combattimento. Arcade è la tua classica modalità di combattimento, con l’unica differenza che “The Only Life” è che hai 5 vite, quindi rendi la modalità migliore (come suggerito anche dal gioco) per imparare nuovi personaggi e praticare un nuovo stile di gioco. Team Duel ti consente di avere tre diversi guerrieri nella tua squadra per completare il gioco, ognuno con una sola vita.

Infine, la modalità Torneo inizia con otto personaggi nella parte inferiore di una parentesi e mentre controlli solo un personaggio puoi anche vedere come si comportano i personaggi del controller del computer nei loro combattimenti, osservando i combattimenti uno per uno. All’inizio, potrebbe sembrare noioso guardare i robot controllati dal computer che si scambiano, ma in effetti è stato divertente assistere agli stili di combattimento dell’IA e ho imparato alcune cose personalmente guardando ogni partita. Sembrava davvero che stavo guardando un cortometraggio pieno di combattimenti pieni di azione che si sono conclusi rapidamente.

Ogni modalità ha tre difficoltà, che sono facili, medie e difficili. La difficoltà facile era un ottimo modo per imparare i meccanismi di base di One Strike senza sentirsi sopraffatti. Il livello medio ha aumentato la difficoltà a un livello appropriato, ma non sufficiente per essere una sfida. Infine, quando ho raggiunto la modalità difficile mi aspettavo un enorme salto nella difficoltà dell’IA, ma sfortunatamente, mi sembrava ancora piuttosto facile. Per superare tutte le difficoltà della modalità Only Life sono bastati circa un’ora e mezzo per completare.

One Strike mi ha ricordato un altro titolo di uccisione di un colpo, Nidhogg in esecuzione, ma dove brilla davvero è nel suo stile. L’influenza giapponese ha davvero funzionato bene con lo stile artistico a 8 bit e la musica è stata eccezionale con pezzi di epoca d’epoca di chip-tunes. Non solo mi hanno fatto sentire nostalgico, ma hanno anche permesso la semplicità delle immagini per aiutare nel combattimento basato sui riflessi. Gli sfondi erano anche molto belli da vedere, con il minimo sufficiente per emergere, ma non in alcun modo ostacolare la vista del giocatore e consentire una piena concentrazione sul combattimento. Esistono anche animazioni di morte in stile di esecuzione multiple per ogni personaggio che sono molto sopra le righe con spruzzi di sangue ovunque.

Ci sono sei personaggi tra cui scegliere, che possono non sembrare molto, tuttavia sono tutti unici e dovrai affrontarli tutti in modi diversi. La donna con un rampino, Hangaku, si sentiva in qualche modo a buon mercato con la sua lunga portata, ma era facile bloccarla e spostarsi più lentamente; mentre Kenji era più diretto con la sua spada da samurai con rapidi colpi. È stato divertente giocare come ciascuno e scoprire i loro punti di forza e di debolezza.

Complessivamente, One Strike è un combattente solido a basso costo che dovrebbe fornire divertimento a raccogliere e giocare con gli amici. Non c’è molto contenuto, ma questo non gli impedisce di essere un grande diversivo da parte di alcuni dei titoli più grandi. Mentre vorrei che ci fossero più modalità e combattenti per arricchire l’esperienza, One Strike è sicuramente un divertente viaggio nostalgico in cui chiunque può trovare piacere.

Di solito evito il genere dei giochi di combattimento con i suoi layout dei pulsanti eccessivamente complicati e le meccaniche di gameplay difficili da padroneggiare. Per fortuna, One Strike è un gioco di combattimento a 8 bit dello sviluppatore Retro Reactor che ha la semplice premessa di averne bisogno solo con successo per sconfiggere il tuo avversario. I tuoi riflessi sono il tuo unico modo per sopravvivere e mentre non sono profondi, possono regalarti un breve divertimento con i tuoi amici. In One Strike, il nome dice tutto. Tutto ciò che serve per vincere una partita è il collegamento con…
VOTO FINALE - 6.5

6.5

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi