[Recensione] RICO (Switch eShop)

La generazione casuale nei giochi, quando progettata e introdotta dagli sviluppatori, è sempre intesa per il sapore più piccante del mese. Come in teoria, i livelli, le abilità e i nemici generati casualmente sono pensati per essere una fonte di contenuti apparentemente infiniti. Ma, come ha dimostrato l’attuale generazione di hardware, questo è raramente il caso e ogni volta che un nuovo titolo viene rilasciato, con il RNG spillato sulla sua confezione, molti, compreso me sono incline a pensare che è probabile che sarà una delusione – specialmente quando il titolo in questione è completamente tridimensionale. E comprensibilmente, quando ho sentito parlare per la prima volta di RICO, un FPS, con fasi generate casualmente, ero molto incuriosito, ma anche immensamente scettico.

Nel vano di questo XIII, in gran parte dimenticato, RICO è uno sparatutto in prima persona, in breve FPS, con una grafica opaca, ombreggiata dalle celle. Ma a differenza della presentazione visiva della serie Borderlands, RICO non presenta la mole di dettagli e spettacolarità, in quanto lo sviluppatore ha optato per un’estetica domatore. Questo a lungo termine funziona a favore del titolo, in quanto rende il gameplay frenetico e punitivo molto più comprensibile. Poiché tutti gli ambienti di gioco non sono ingombri di inutili rifiuti, e il design del nemico è facilmente distinguibile e ti consente di adattare il tuo approccio al volo.

Dato che siamo in tema di character design, è facile presumere che tale sia incredibilmente pigro in quanto tutti i livelli di gioco sono pieni di personaggi apparentemente fuori posto. Ma mentre superi la modalità CASE del titolo, che hai smantellato un sindacato criminale pezzo per pezzo, presto ti renderai conto che un simile approccio è stato deliberato. Poiché diversi archetipi del nemico mettono a disposizione quantità variabili di salute, danni e sopravvivenza.

Ad esempio, il grasso nudo torso ciclista ha più salute che la tuta che indossa guido, quindi comprensibilmente questo ha istintivamente va per il motociclista prima come egli è la citazione sul serbatoio citazione, mentre il secondo può essere messo giù con un solo proiettile. Ma d’altra parte, se il ciclista indossa una maschera, poi si sono meglio prendere giù tutti i nemici più piccoli prima, in quanto questo tipo di nemico sarà ora richiedere più colpi alla testa per essere messo giù, ed è meglio prendere tali nemici uno ad uno.

Il gameplay principale di Rico è piuttosto semplicistico. Vieni lasciato cadere in un livello piuttosto ragionevolmente generato, con i cannoni e le attrezzature che hai selezionato prima di iniziare, e fatti strada da una stanza all’altra, liberando i nemici e completando gli obiettivi. Gli obiettivi del gioco spaziano dal raccogliere prove e distruzione di dati, fino a bombardare i combattimenti di deficienza e mini-boss. E mentre ogni livello presenta più obiettivi, in genere tutto ciò che devi fare è completare una delle attività iniziali, visibili nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, per completare il livello.

RICO, proprio come The Binding of Isaac, o Rogue Legacy, è un’esperienza piuttosto dura e spietata, specialmente ai livelli più alti. E mentre i nemici sono abbondanti e i rinforzi sono un luogo comune, ti viene dato un vantaggio sugli ostili in gioco poiché quasi tutte le stanze possono essere violate. E quando effettui il primo ingresso in una dimora ostile, respingendo a calci le porte, il tempo rallenta e ti concede circa cinque secondi di slow-motion, in cui puoi togliere i nemici prima ancora che abbiano la possibilità di sparare un proiettile. E mentre questa meccanica è stata introdotta con il giocatore che è in grado di cancellare ogni stanza, all’interno del rallentamento, allora questo non accade sempre, poiché non tutti i nemici sono sempre visibili, come possono, e spesso sono in piedi dietro gli angoli, e dietro uno scenario.

Dato che siamo in tema di nemici, penso che sia importante sottolineare che sono piuttosto, beh, semplici – essere gentili. Stanno fermi e aspettano che tu li riprenda, o ti irrompono senza pensarci, non c’è niente in mezzo. Non c’è complessità per il loro comportamento, nessun talento e nessuna tattica. Al diavolo, durante le mie sei ore circa che ho passato con il titolo, ho visto i nemici correre per la prima volta su un muro che la loro sceneggiatura ignorava, o mi hanno sparato attraverso un muro, visto che tutti i nemici in-game hanno laser perfetta precisione, anche quando non ti hanno nel mirino.

Perdere la salute, o potenzialmente persino morire, a causa di essere colpito da un nemico che non si può nemmeno vedere, può essere scoraggiante. Ma uccidere attraverso i muri funziona in entrambe le direzioni, in quanto il mirino della consolle ti permette di mirare anche ai nemici, che tu stesso non puoi nemmeno vedere. E l’aiuto del mirino, proprio come l’IA ostile, lascia molto a desiderare, come a volte succede su un particolare gangster, e senza alcuno sforzo ti rifiuta di spostare il tuo reticolo su un altro nemico potenzialmente molto più pericoloso. Ma questo è un evento piuttosto raro, e mi è sempre successo solo una volta, e in entrambe le occasioni, quando stavo violando una stanza con nemici su due piani diversi. Quindi è probabile che la spaziatura verticale dei nemici possa avere qualcosa a che fare con questo particolare bug.

Infine, ritengo sia importante sottolineare che, mentre il contenuto di RICO è in gran parte RNG, ha molte forme e ce ne sono molte. Come per la sfida quotidiana, la modalità CASE story, il gioco veloce e Stand your Ground, le possibilità non sono infinite, ma abbondanti. Ed è più che probabile che subito dopo aver acquistato RICO, trascorrerai le prime ore semplicemente scoprendo cose nuove ed eccitanti, più e più volte. Ma una volta che l’eccitazione iniziale si dissipa, è difficile rimanere con RICO per una sessione di gioco estesa come con alcuni altri giochi dell’archetipo RNG. Tuttavia, è il tipo di titolo in cui tornerai ad esso, più e più volte, anche se si tratta di completare un singolo caso, o di giocare attraverso la sfida quotidiana.

Per riassumere, tutto ciò che è veramente da dire su RICO è che è un’esplosione da suonare. La sua generazione casuale potrebbe non essere perfetta, l’intelligenza artificiale è lontana da quella di F.E.A.R., e non ti spazza via dai piedi con le sue immagini. Ma rimarrà sicuramente sullo schermo per mesi, dato che è davvero un titolo unico nel suo genere, che è incredibilmente divertente quando si gioca da solo, ma è davvero il migliore quando si gioca con un partner sia in split-screen o online. E sento che è importante mettere in evidenza titoli come RICO in questo giorno ed età, dove i giochi di servizio dal vivo hanno fatto del loro meglio per sterminare giochi che sono semplicemente divertenti – giochi come RICO.

La generazione casuale nei giochi, quando progettata e introdotta dagli sviluppatori, è sempre intesa per il sapore più piccante del mese. Come in teoria, i livelli, le abilità e i nemici generati casualmente sono pensati per essere una fonte di contenuti apparentemente infiniti. Ma, come ha dimostrato l'attuale generazione di hardware, questo è raramente il caso e ogni volta che un nuovo titolo viene rilasciato, con il RNG spillato sulla sua confezione, molti, compreso me sono incline a pensare che è probabile che sarà una delusione - specialmente quando il titolo in questione è completamente tridimensionale. E comprensibilmente, quando ho…
VOTO FINALE - 7.5

7.5

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi