[Recensione] Rustler

Proprio in questi giorni il PlayStation Store ha accolto un nuovo titolo di avventura open world che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Rustler è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia del gioiellino firmato Sony, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che come ben sapete piace alla nostra redazione. Certo palare di “nuovo” forse in questo caso specifico non è proprio il termine adatto. Rustler è infatti un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità, e dopo essere approdato su Steam a inizio anno ha ben pensato di fare una capatina anche su PlayStation 5, evento che stavamo aspettando con un certo interesse. Non perdiamo altro tempo, dunque, e tuffiamoci a capofitto nel magico mondo di Rustler, titolo di Jutsu Games (sviluppatore) e Modus Games (publisher) che cerca di portare un pò di novità all’interno di un genere ormai più volte riproposto.

Man mano che il formato di gioco open world è andato avanti e si è espanso, in particolare nello spazio AAA, ha lasciato molte idee creative del passato. Grand Theft Auto potrebbe essere ben oltre le sue radici top-down dei primi due giochi, ma lo sviluppatore indipendente Jutsu Games vuole abbracciare quella sensazione classica con una svolta completamente nuova: un mondo medievale. Rustler, una volta chiamato Grand Theft Horse , è un omaggio a quei classici, pieno di satira goffa e storicamente imprecisa e modi intelligenti di prendere elementi dell’era moderna e adattarli a questo tema medievale.

Tu sei questo ragazzo di nome Guy, che, insieme al suo amico Buddy, sono una coppia di ladri (ehi, ha detto il nome del gioco) che prendono parte ad alcune attività tutt’altro che morali in tutto il regno. Alla fine, il tuo obiettivo è vincere fama, fortuna e la mano della principessa attraverso il grande torneo del regno, ma lungo la strada ti imbatterai in una varietà di incontri medievali comici. Falsificare un certificato di nobiltà? Avrai bisogno di un pittore locale per procurarti una foto per accompagnarlo. L’Inquisizione spagnola vuole anche il tuo aiuto per smentire i cospirazionisti rotondi, il che alla fine porta a un lungo viaggio in barca a vela e al lancio di una mucca da un trabucco. Che ne dici di aiutare un vescovo a frodare i membri della sua chiesa, di essere l’uomo pubblicitario per una star emergente del rap medievale o di spacciare erba? Sì, farai tutto.

L’ umorismo di Rustler non colpirà sempre, ma ne ha abbastanza da intrattenere lungo tutto il corso dell’avventura. Per ogni terribile battuta che mi ha fatto scuotere la testa, ci sono stati molti momenti di risate che mi hanno legittimamente fatto ridacchiare. Sono ancora indeciso se l’umorismo avrebbe funzionato anche se fosse stato doppiato, perché parte della consegna è probabilmente più divertente quando lo leggi nella tua testa. Tuttavia, a volte vengono visualizzate finestre di dialogo mentre stai cercando di andare a cavallo, guidare un carro o vincere un duro combattimento con una scheggia di salute rimasta, ed erano questi momenti che avrei apprezzato un po’ di doppiaggio.

Ispirato a giochi che hanno più di 20 anni, Rustler può sembrare un po’ semplice a volte. La maggior parte del suo gameplay e delle sue missioni consiste nell’andare da un luogo all’altro sulla mappa e combattere con i nemici. Ma questo non rende abbastanza giustizia alle piccole stranezze di Rustler. Dopotutto, qualsiasi gioco può essere ridotto a componenti sonori estremamente semplici con uno sforzo sufficiente. Sebbene Rustler tecnicamente “soffra” di alcuni elementi della sua datata ispirazione per il design del gioco, è anche ammirevole quanto renda omaggio anche a quel design di gioco classico. È una svolta intelligente su una formula classica e onestamente mi ha fatto sorridere il più delle volte.

Proprio come GTA , puoi ottenere una valutazione di ricercato per aver fatto cose cattive e la rimuoverai attraversando una stazione di Pimp My Horse o abbattendo i poster dei ricercati. Puoi assumere bardi per seguirti e farti una serenata, dando loro pugni per cambiare la canzone. Oppure puoi ucciderli, prendere il loro liuto e suonarlo da solo (e persino usare il liuto come arma). In effetti, i bardi sono la totalità della musica dinamica in Rustler , una meccanica piuttosto intelligente che consente alle canzoni di cambiare mentre viaggi per il mondo e a seconda di cosa sta succedendo. La chase music, ad esempio, è diversa dalla world music generale.

Il combattimento è principalmente basato sul corpo a corpo, concentrandosi su spade, lance, alabarde, bastoni, liuti e altre cose con cui puoi colpire i nemici. Puoi bloccare e parare gli attacchi nemici e dovrai parare i loro attacchi o rompere la loro guardia per ottenere un po’ di danno. Tuttavia, vorrei che il combattimento fosse un po’ più raffinato. Quando funziona, è divertente, ma può anche sembrare incredibilmente punitivo, e non riuscire a bloccare o parare un colpo può portare rapidamente al massacro. Combina questo con alcuni frustranti checkpoint e anche solo un paio di morti iniziano a evidenziare i luoghi in cui il combattimento porta a morti davvero ingiuste. Consiglierei solo di giocare su Easy per evitare di imbattersi in troppi di questi scenari.

Rustler è un gioco open world di dimensioni ridotte. In un’epoca in cui i giochi open world vengono giocati su mappe estese e quasi infinite per un periodo compreso tra le 50 e le 100 ore, Rustler è una boccata d’aria fresca, che offre la stessa sensazione di mondo aperto, ma chiede solo da 10 a 15 ore per il completamento al 100%. La sua storia da sola non dovrebbe richiedere più di 6 ore per essere ripercorsa. Eppure, per quanto “corto” sia rispetto ad altri giochi open world, Rustler gestisce davvero bene la sua scala, in molti casi sentendosi molto più grande di quanto non sia in realtà. Ci sono anche molte attività collaterali da fare, dalle arti marziali medievali alla consegna del corpo al cimitero e molto altro ancora. Questi sono raramente così divertenti come le missioni scriptate o le missioni secondarie vere e proprie, ma forniscono comunque un mondo che almeno sembra “vivo” con molto da fare.

Nonostante tutti i suoi problemi, Rustler è un piccolo gioco divertente che prova qualcosa di un po’ diverso, riprendendo un elemento perduto da tempo del design del gioco e aggiungendo una nuova svolta divertente. I suoi elementi umoristici e satirici aiutano a mantenerlo spensierato e, sebbene occasionalmente abbia alcune mancanze comiche, è anche pieno di momenti sinceramente risate. Spero di vedere alcune modifiche al sistema di combattimento e una pulizia generale della strana varietà di bug riscontrati, ma nel complesso Rustler è un titolo intelligente e divertente che non ha vergogna di essere esattamente quello che è.

Rustler, nel complesso, è stata un’esperienza davvero piacevole per me nonostante ci siano stati alcuni momenti di alti e bassi. L’ho trovato sia stimolante che gratificante piacevole, con un gameplay che mi ha interessato in quanto fluido e sfidante, nonostante per natura non sia adatto a tutte le tipologie di giocatori (quelli poco avvezzi al genere per esempio). Per quanto riguarda PlayStation 5 non solo segnaliamo che il titolo risulta piacevole al pari di tutte le altre piattaforme sulle quali il gioco è stato reso disponibile, ma siamo abbastanza sicuri di come la sua formula assolutamente appagante si sposi in maniera pressoché perfetta con la filosofia del gioiellino firmato Sony. Se amate i titoli dove l’avanzamento richiede impegno e dedizione vi consigliamo di farlo vostro quanto prima, anche senza aspettare alcuno sconto.

Proprio in questi giorni il PlayStation Store ha accolto un nuovo titolo di avventura open world che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Rustler è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia del gioiellino firmato Sony, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che come ben sapete piace alla nostra redazione. Certo palare di “nuovo” forse in questo caso specifico non è proprio il termine adatto. Rustler è infatti un titolo che già ha potuto dare prova della…
Trasformati in un delinquente medievale in questo folle open world pregno di riferimenti alla cultura pop. Completa missioni assurde, uccidi eroi, ruba cavalli, affronta guardie, rapina contadini, ascolta la musica dei bardi e molto più! Il tutto contornato da un gameplay vecchia scuola!

Rustler

VOTO FINALE - 7.8

7.8

Trasformati in un delinquente medievale in questo folle open world pregno di riferimenti alla cultura pop. Completa missioni assurde, uccidi eroi, ruba cavalli, affronta guardie, rapina contadini, ascolta la musica dei bardi e molto più! Il tutto contornato da un gameplay vecchia scuola!