[Recensione] Wargroove

Advance Wars è stata una delle poche serie di strategie basate su palmari mai sviluppate. Eccelleva nell’essere semplice e facile da raccogliere, ma aveva una curva di difficoltà che, a mano a mano che il gioco andava avanti, poteva diventare molto difficile. Wargroove recupera il gioco in cui tanti successori spirituali e tentativi di replicare la serie sono stati deludenti, tranne che qui ha lasciato il regno di carri armati e aerei e si è avventurato nella fantasia medievale.

Wargroove è innegabilmente simile a Advance Wars, sia per quanto riguarda la progettazione generale delle mappe che per le unità che si spostano verso il combattimento stesso fino ad un certo punto. In effetti sembra quasi come parte della serie a prima vista considerando quanto simili siano i progetti a 16 bit su tutta la linea. Tuttavia, trova il proprio percorso e crea un gioco più unico nel processo. Non solo ottieni una varietà di unità che possono avere molti punti di forza, punti deboli e attacchi, ma alcuni possono avere le proprie abilità uniche. I comandanti hanno ciascuno un’abilità di carica che è anche l’omonimo del gioco stesso, Wargroove. Questi Wargroove permettono loro di fare cose speciali come unità di guarigione o di evocazione sul campo di battaglia. I comandanti stessi sono piuttosto duri e possono infliggere alcuni dei migliori danni nel gioco, ma il loro essere vivi è sempre uno dei requisiti per completare un livello.

Un’altra area in cui Wargroove si distingue dalla sua ispirazione è che molte delle mappe sembrano essere abbastanza grandi e il movimento delle unità è relativamente limitato, il che significa che spesso può richiedere più mosse per ottenere un’unità in posizione corretta. Questo design apre il gioco a un posizionamento molto più tattico, soprattutto considerando i bonus del terreno e le penalità alla difesa, ma ha alcuni inconvenienti. Il più ovvio è che aggiunge a ciò che alla fine rende le partite molto più lunghe. A volte può richiedere 30 minuti o più per completare un singolo livello. Questo non sarebbe un problema nella maggior parte dei casi, poiché i giochi di strategia hanno generalmente livelli che durano così a lungo, ma la difficoltà dei livelli successivi significa che puoi facilmente riavviare e passare ore a cercare di superare uno particolarmente difficile.

Mentre Wargroove ha una piacevole piccola storia con divertenti filmati basati su dialoghi per missioni con un cast di personaggi parzialmente recitato – ognuno dei quali è unico e ben progettato – la campagna per giocatore singolo è solo una parte dell’enorme quantità di contenuti. La campagna include anche numerose missioni secondarie che ti prendono sotto il controllo di alcuni personaggi secondari come comandante. Mentre le diverse fazioni hanno disegni distinti per ogni tipo di unità, le unità sono in realtà le stesse su tutta la linea, ma i comandanti hanno i loro Wargroove che possono funzionare in una grande varietà di modi che possono cambiare il modo di giocare per quella missione. Ciò consente un po ‘di divertimento nel modo in cui sono progettate le missioni secondarie.

Oltre alla campagna, ci sono anche le modalità di gioco Puzzle e Arcade. La modalità di gioco Puzzle ti mette su una mappa più piccola con unità impostate e ti offre un obiettivo specifico da raggiungere. Ad esempio, la prima missione sta cercando di distruggere tutte le unità nemiche in un solo turno. L’aspetto “puzzle” è, naturalmente, che di solito c’è solo un modo reale per farlo e devi capirlo attraverso la tua conoscenza delle abilità di unità e forse qualche prova ed errore. Arcade ti mette nei panni di uno dei comandanti che hai sbloccato per la modalità e hai affrontato cinque diversi comandanti in cinque missioni di combattimento corto.

Tutte queste modalità di gioco ti danno ‘stelle’ che possono essere utilizzate per sbloccare disegni artistici nascosti e contenuti in un menu speciale. Le vince Arcade sbloccano la sezione musicale di quel menu che ti consente di ascoltare la grande selezione di musica inclusa nel gioco. C’è anche un creatore di mappe che ti permette di creare e condividere battaglie per schermaglie.

Wargroove ha anche una selezione multiplayer che ha una funzione opzionale, un’impostazione “asincrona”, che ti permette di essere avvisato quando le persone nella tua partita terminano il loro turno, permettendoti di giocare questa strategia basata su turni ancora più lentamente se è la tua scelta. La parte buona è che è multipiattaforma, almeno per tutti tranne che per gli utenti di PS4, per i quali il gioco non è ancora stato rilasciato, ma anche quando sarà necessario giocare solo tra di loro.

Vedendo questo gioco due anni fa, quando è uscito il Nintendo Switch, mi sono subito emozionato all’idea di avere un gioco che potrebbe potenzialmente darmi più di quella divertente esperienza di Advance Wars che non avevo avuto in così tanti anni. Sono felice di dire che lo ha realizzato in un modo che non era esattamente quello che mi aspettavo, ma in molti modi consegnato di più. Non è senza problemi però. Il primo è, naturalmente, che il ritmo può essere brutale. Ti fa venir voglia di giocare in modo più aggressivo di quanto dovrebbe essere giocato e ciò può rendere ancora più difficile ciò che è già difficile. I cursori di difficoltà del gioco si sentono come una necessità per alcune delle missioni più difficili e questo è un po ‘deludente dato che ho sempre pensato che gli sviluppatori dovrebbero essere “normali” essere abbastanza stimolanti da essere divertenti per la maggioranza. Non sono sicuro di cosa si possa fare per migliorare ciò oltre a rafforzare gli attuali elementi di miglioramento della velocità del gioco, come saltare le sequenze di combattimento e aumentare la velocità di movimento sulla mappa. Tuttavia, eliminare il maggior numero possibile di slog significherà un gioco che ha un appeal più ampio.

Wargroove è un must per i fan di Advance Wars, e visto come sarà su tutte le console e PC moderni, dovrebbe essere disponibile per tutti i fan. Potrebbero esserci delusioni con il ritmo e possibilmente l’elemento online. Anche se è multipiattaforma, il multiplayer online non può resistere troppo a lungo, ma Wargroove è impostato su una solida base di contenuti divertenti che possono migliorare solo con il tempo e uno sviluppatore impegnato come Chucklefish Games.

Advance Wars è stata una delle poche serie di strategie basate su palmari mai sviluppate. Eccelleva nell'essere semplice e facile da raccogliere, ma aveva una curva di difficoltà che, a mano a mano che il gioco andava avanti, poteva diventare molto difficile. Wargroove recupera il gioco in cui tanti successori spirituali e tentativi di replicare la serie sono stati deludenti, tranne che qui ha lasciato il regno di carri armati e aerei e si è avventurato nella fantasia medievale. Wargroove è innegabilmente simile a Advance Wars, sia per quanto riguarda la progettazione generale delle mappe che per le unità che…
VOTO FINALE - 8.9

8.9

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi