[Recensione] Witcheye

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Witcheye è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Certo palare di “nuovo” forse in questo caso specifico non è proprio il termine adatto. Witcheye è sicuramente un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità fin dal suo primo annuncio, e dopo aver aspettato pazientemente per qualche mese è finalmente arrivato il momento di provarlo su Nintendo Switch, evento che stavamo aspettando con un certo interesse. Non perdiamo altro tempo, dunque, e tuffiamoci a capofitto nel magico mondo di Witcheye, titolo di Moon Kid (sviluppatore) e Devolver Digital (publisher) che cerca di portare un pò di novità all’interno di un genere ormai più volte riproposto.

Witcheye inizia con una clip piuttosto lunga che mostra un coraggioso cavaliere che parte in un’avventura alla ricerca di una vasta gamma di artefatti magici posseduti da una strega apparentemente malvagia. Si scopre che, in effetti, non dovresti controllare il cavaliere, poiché si scopre che in realtà è il cattivo principale del gioco. Sei tu che controlli la strega titolare, vagando attraverso vari livelli per recuperare i suoi gioielli e i suoi artefatti magici. Questa si trasforma incredibilmente in un bulbo oculare volante… ed è quello che dovresti interpretare per il resto della tua avventura.

Il gameplay è piuttosto semplice e diretto. Il bulbo oculare si muoverà automaticamente da solo, con il giocatore che dovrà solo applicare la direzione: da lì, devi reagire rapidamente per evitare gli attacchi dei nemici che potrebbero arrivare sulla tua strada, rimbalzare tra tutte le direzioni per superare gli ostacoli il tuo percorso e assicurati di colpire i punti deboli dei nemici intorno a te per eliminarli (è così che sconfiggeremo anche i boss.). È una configurazione davvero semplice che ha funzionato bene sui dispositivi mobili, ma che ha anche effettuato una transizione graduale a Nintendo Switch.

Ciò significa scivolare attraverso oltre cinquanta livelli distribuiti tra sei diversi ambienti, ognuno con la propria gamma di pericoli in stile platform, nemici da sconfiggere e battaglie con i boss contro cui confrontarsi, che metteranno davvero alla prova le tue abilità. Questo gioco è molto breve, poiché la maggior parte dei suoi livelli dura meno di un minuto. La rigiocabilità è comunque garantita, poiché ogni livello contiene tre gemme moderatamente nascoste e una gemma molto ben nascosta da individuare. Ciò potrebbe estendere la sua durata di un’ora o due, ma stai guardando solo una manciata di ore per completarlo in più impostazioni di difficoltà.

Anche nelle modalità più difficili, non pensavo che Witcheye fosse così difficile, anche se le premesse effettivamente lo facevano intendere fin da subito. Le meccaniche del gioco non spingono troppo le abilità dei giocatori e raramente ci sono stati momenti in cui mi sono sentito eccessivamente sfidato in Witcheye, ma ciò non significa che non ci sia un certo livello di profondità nel gameplay per i giocatori per aggiungere un un po’ di strategia per le loro azioni.

Il gioco non trae molto vantaggio dallo schermo più grande di Switch, a causa delle sue radici mobili. Le sue animazioni dei personaggi sono piuttosto impressionanti, tuttavia, con i suoi boss che sono il suo punto forte. La colonna sonora è anche qualcosa che mi sarei aspettato da un gioco di alta qualità dell’era a 16 bit. È molto più orecchiabile del previsto e ha alcuni brani davvero buoni.

Witcheye, nel complesso, è stata un’esperienza davvero piacevole per me nonostante ci siano stati alcuni momenti di alti e bassi. L’ho trovato sia stimolante che gratificante piacevole, con un gameplay che mi ha interessato in quanto fluido e sfidante, nonostante per natura non sia adatto a tutte le tipologie di giocatori (quelli poco avvezzi al genere per esempio). Per quanto riguarda Nintendo Switch non solo segnaliamo che il titolo risulta piacevole al pari di tutte le altre piattaforme sulle quali il gioco è stato reso disponibile, ma siamo abbastanza sicuri di come la sua formula assolutamente appagante si sposi in maniera pressoché perfetta con la filosofia dell’ibrida Nintendo. Se amate i titoli dove l’avanzamento richiede impegno e dedizione vi consigliamo di farlo vostro quanto prima, anche senza aspettare alcuno sconto.

Proprio in questi giorni il Nintendo Switch eShop ha accolto un nuovo titolo che vi consigliamo di non sottovalutare assolutamente. Witcheye è un progetto che sembra essere nato proprio per abbracciare la filosofia ibrida della console Nintendo, offrendo un gameplay avvincente e profondo ma allo stesso tempo rapido ed estremamente adatto ad essere fruito in sessioni di modesta durata, esattamente quel tipo di esperienza che sta facendo la fortuna di Nintendo Switch. Certo palare di “nuovo” forse in questo caso specifico non è proprio il termine adatto. Witcheye è sicuramente un titolo che già ha potuto dare prova della sua validità fin dal suo…
Witcheye è una sconfinata, coloratissima avventura di piattaforme vecchia scuola, con un sistema di comandi touchscreen inedito, che offre un controllo sull'eroe mai visto prima. Parti per un viaggio nei panni di una strega gentile, trasformatasi in un occhio volante, che ha giurato vendetta dopo che due loschi figuri, un cavaliere e un mago, le hanno rubato gli ingredienti per un incantesimo.

Witcheye

VOTO FINALE - 7.4

7.4

Witcheye è una sconfinata, coloratissima avventura di piattaforme vecchia scuola, con un sistema di comandi touchscreen inedito, che offre un controllo sull'eroe mai visto prima. Parti per un viaggio nei panni di una strega gentile, trasformatasi in un occhio volante, che ha giurato vendetta dopo che due loschi figuri, un cavaliere e un mago, le hanno rubato gli ingredienti per un incantesimo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi