[Recensione] Zarvot (Switch eShop)

Zarvot è un gioco in cui i cubi riescono a trasmettere tante emozioni quanti giochi AAA. Pensa ad esso come un film della Pixar, ma invece di vivere giocattoli o emozioni che vivono nelle nostre teste e controllarci, si tratta di un paio di amici cubici che stanno cercando di raccogliere una manciata di regali per regalare al loro amico Red il miglior compleanno di sempre! All’inizio del gioco hai tutti tranne uno degli oggetti, ma – ci crediate o no – le cose non vanno come dovrebbero e tutti gli oggetti sono persi. Dovrai radunarli da tutto il loro piccolo mondo selvaggio, sconfiggendo orde di nemici lungo la strada, per accumularli ancora una volta e rallegrare Red up.

Ogni oggetto di cui hai bisogno si trova in una parte del mondo a tema, tra cui un congelatore gigante per ricongelare un mochi fuso e una terra inquietante da brivido per uno skateboard (sì, potrebbe non avere senso, ma come Mustard indica il capo lì ha un tasso di caduta del 100% per gli skateboard!). Combatterai contro di loro tutti con quattro tipi di attacchi: un anello che si espande mentre si carica, danneggiando tutto ciò che tocca quando lo fai esplodere; un proiettile standard che può essere caricato in un raggio di morte; un attacco di rotazione; e un morso che divora i nemici e ti guarisce nel processo. Oltre a questi attacchi puoi fare il doppio salto e il cruscotto, e il gioco è fatto! Non ci sono combo complicate e non ci sono una dozzina di abilità da equipaggiare e ricaricare, sono solo te e un sacco di nemici mentre Mustard osserva da una distanza di sicurezza.

Quello che mi ha davvero sorpreso di più è stata la forza con cui il gioco è stato, soprattutto quando è giustapposto a quanto sia divertente e ai temi dell’amicizia e della depressione. Soffro di depressione ogni tanto, e Red la ritrae incredibilmente bene. Alcuni degli scontri con i boss sono stati particolarmente brutali, e se mai rivedrò un altro pastello nella mia vita sarà troppo presto! Ho persino finito per lamentarmi di quanto sia stato duro il combattimento su Twitter e ho ricevuto una risposta dagli sviluppatori che mi hanno aiutato molto, ma mi sembra ancora una possibilità che alla fine mi permetta di vincere il combattimento, come lanciare un colpo critico su un d20 : altamente improbabile in ogni caso, ma alla fine inevitabile.

Il lato positivo del combattimento è stato il mio tipo di sfida preferita: il tipo strategico. I comandi sono perfettamente reattivi e, a parte la battaglia a pastello, nulla è sembrato mai ingiusto. Ci sono una buona combinazione di tipi di nemici, inclusi alcuni che ti saltano addosso e poi attacco in mischia; lame rotanti animate che sono lente ma sono immuni ai tuoi attacchi corpo a corpo; torri che ruotano con lunghe travi; e nemici che sparano proiettili. Ogni nemico è molto equilibrato e ha punti deboli che superano i loro punti di forza, motivo per cui spesso li trovi a lavorare insieme. Incontrerai alcuni nemici mentre vai, ma la maggior parte delle battaglie si svolgono in aree chiuse che richiedono di sconfiggere tutti i nemici prima di andare avanti. Alcuni nemici hanno anche degli scudi, che sono immuni fino a quando non metti giù lo scudo o lo fai esplodere con la tua esplosione ad anello. L’azione è frenetica e mi ha tenuto in piedi, e il gioco aggiunge nuovi tipi e varianti di nemici ad un ritmo incalzante per tutta la storia, in cui non mi sono mai sentito annoiato o sopraffatto (a parte quel ragno pastello!).

In effetti, anche se mi è piaciuta molto la partita, mi è piaciuta molto la trama e la sceneggiatura rispetto al combattimento. Non è che il combattimento fosse brutto, anzi sarei più che felice di tornare indietro e ottenere voti migliori su livelli a cui non andavo molto bene – ti viene assegnato un voto in base a quante volte muori , quanto danno totale si prende e quanto velocemente si supera il livello. Invece ero paranoico che mi sarei imbattuto in un boss ancora peggiore del ragno pastello e sarebbe stato così orribile che non sarei riuscito a superare il livello e vedere il resto del gioco. Non ci sono impostazioni di difficoltà, e mentre accumuli vings (una sorta di valuta di gioco) ogni volta che uccidi un nemico, non ho mai visto dove potrei usarli per comprare qualcosa, certamente non gli aggiornamenti per darmi più salute o fare più danni Anche se questo probabilmente avrebbe complicato inutilmente il gioco, anche qualcosa come una modalità facile o un “aiuto, questo boss è al di sopra delle mie capacità, lascia perdere un colpo di bomba su di loro molto velocemente e dammi un voto F per questo livello” dopo aver fallito 10 volte sarebbe stato bello. Forse Mustard potrebbe essere saltato giù dalla sicurezza e ha dimostrato che è in realtà un combattente ridicolo, portando fuori il boss con un colpo e facendo un commento spiritoso a riguardo.

Oltre alla modalità storia ci sono due modalità aggiuntive: arcade e contro. La modalità Arcade è composta da arene per giocatore singolo contro cinque ondate di nemici e puoi sbloccarle ciascuna attraverso gli oggetti che trovi in ​​modalità Storia. Queste onde sono molto più grandi e più lunghe delle normali onde in modalità storia, e su di esse vengono classificati come i capitoli della storia. La modalità Versus è dove puoi competere con gli amici locali, e inizi con due modalità: Eliminazione e Death Match. Il combattimento funziona allo stesso modo, anche se alcune delle arene su cui combatti hanno dei pericoli per rendere le cose più interessanti. Non ho giocato molto a questa modalità poiché non ci sono opzioni per gli avversari IA, quanto basta per vedere come funziona e solo con un’altra persona (la modalità supporta fino a quattro), quindi non sono ancora sicuro di quale sia l’ulteriore le modalità bloccate sono o esattamente come sbloccarle. È stato divertente, e anche se vedo che si tratta di un’azione davvero pazzesca con tutte e quattro le slot del giocatore, non è qualcosa che vedo giocare con due giocatori a meno che una delle modalità extra non sia qualcosa di particolarmente impressionante.

Zarvot mi ha sconvolto, anche se non ho ancora idea di cosa significhi il nome dopo aver battuto il gioco. Mi aspettavo un semplice romp rompicapo, in cui pewingò varie forme malvagie con le mie forme da bravo ragazzo, ma me ne andai molto contento dopo aver battuto uno dei giochi più difficili che ho giocato in un momento e molto soddisfatto della storia. Dubito che giocherò molto con le modalità multiplayer, ma sarei stato felice di pagare il prezzo intero per questo solo per la storia.

Zarvot è un gioco in cui i cubi riescono a trasmettere tante emozioni quanti giochi AAA. Pensa ad esso come un film della Pixar, ma invece di vivere giocattoli o emozioni che vivono nelle nostre teste e controllarci, si tratta di un paio di amici cubici che stanno cercando di raccogliere una manciata di regali per regalare al loro amico Red il miglior compleanno di sempre! All'inizio del gioco hai tutti tranne uno degli oggetti, ma - ci crediate o no - le cose non vanno come dovrebbero e tutti gli oggetti sono persi. Dovrai radunarli da tutto il loro…
VOTO FINALE - 7.6

7.6

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi