Sega esce ufficialmente dal mercato delle sale giochi dopo 56 anni.

È finita un’ era, ragazzi. Dopo 56 anni, Sega se ne esce ufficialmente dal mercato delle sale giochi a causa dei problemi finanziari dovuti al COVID. Già qualche anno fa se ne parlava. Infatti nel 2020 il centro arcade di SEGA ad Akyabara è stato chiuso. Ora, però, la decisione si sta tramutando in realtà come ricorda Takashy Kataoka, il presidente della compagnia Genda.

Come ormai si sa, il 14 % della divisione di Sega Entertainment verrà venduta a Genda stessa che avrà il controllo di tutti gli edifici, delle strutture delle sale giochi e dei parchi d’intrattenimento targati Sega.

Di conseguenza la divisione Sega Entertainment diventerà la Genda GiGO Entertainment e tutti i centri modificheranno il loro branding. S’inizierà a partire dai centri di Ikebukuro, Akihabara e Shinjuku, ma poi si passerà anche a quelli in tutto il resto del Giappone.

Ciònonostante Sega continuerà a produrre i cabinati. Quindi non tutto è perduto. Tuttavia sappiate che nulla sarà più lo stesso. È a partire dagli anni ’60 che Sega ha aperto delle sale giochi in tutto il Giappone e ora…. un pezzo di storia se n’è andato.

Fonte: VGC

全国のSEGAのお店の屋号をGiGOに切り替えていきます。SEGAの56年の歴史への感謝と、リアルなエンタメで人々の渇望を癒すオアシスになるという思いを込めました。ゲームのオアシスに飛び込め!Get into the Gaming Oasis の頭文字をとってGiGOです。
まずは池袋、秋葉原、新宿から。そして全国へ。 pic.twitter.com/bAMbdIXEkk

— 片岡 尚 / GENDA会長 (@GENDA_Kataoka) January 28, 2022

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi