Speciale Halloween: Five Nights at Freddy’s

image

Oggi è IL giorno tetro per eccellenza dove, per esempio, bambini travestiti da esseri terrificanti girano per le case a gridare “dolcetto o scherzetto?”, alcuni adolescenti si appallottolano davanti alla televisione per guardare film come “La Casa”, la saga di “Saw l’enigmista” o qualche capitolo di “Scary Movie” (hey, sempre di horror si tratta!)… E poi c’è gente come me, che invita tutti i suoi amici e li sfida ad una maratona di videogiochi horror su PC o WiiU per poi non dormire per mesi.
Oggi parleremo di una saga Indie horror nata nel 2014 e che ha ottenuto un successo molto elevato durante il corso di quest’anno: stiamo parlando di “Five nights at Freddy’s” (che da ora chiameremo FNAF per comodità), ideato dallo sviluppatore Scott Cawthon.

image
Nota bene: questo articolo NON è una recensione, ma un semplice racconto su questa saga e per questo leggerete anche pensieri personali; inoltre questo articolo non sarà completo in quanto al momento non è uscito né l’update di FNAF4 in arrivo proprio verso Halloween, né il capitolo spin-off FNAFWorld e nemmeno il gioco di FNAF4 edizione speciale Halloween.
In questa saga, composta per ora da 4 capitoli + 1 spin-off in uscita nel 2016 + 1 capitolo speciale per Halloween ed un film in uscita prossimamente, il protagonista deve cercare di rimanere in vita da mezzanotte fino alle 6 del mattino sfuggendo dagli animatronic, animali robotici, sfruttando stratagemmi che cambiano per ogni capitolo: delle porte blindate a batteria limitata ed un display nel primo, una maschera ed un display nel secondo, un doppio display nel terzo e delle porte più una torcia nel quarto.

image

Il primo capitolo è ambientato dopo gli eventi del secondo gioco nel nuovo ristorante Freddy Fazbear’s Pizza. Il locale è famoso per vari motivi: c’è un’allegra atmosfera e supporta spettacoli di animatronics (come la REALE catena di ristoranti Chuck E. Cheese’s) tra questi vediamo: il titolare Freddy Fazbear l’orso, Bonnie il coniglio, Chica la gallina e Foxy la volpe pirata, che sono stati riparati dopo il secondo gioco. Di giorno sono immobili nelle loro postazioni muovendo solamente gli arti superiori, mentre di notte sono liberi di vagare per la pizzeria, perché se fossero lasciati immobili e spenti per troppo tempo i loro servomotori si bloccherebbero, e proprio per questo il titolare della pizzeria vuole che ci sia una guardia, al fine di assicurarsi che non danneggino la pizzeria. Una delle registrazioni della segreteria telefonica lasciata dal predecessore del protagonista spiega che gli animatronics non possono vagare liberi durante il giorno a causa di un incidente chiamato “Morso dell’87”, causato da un malfunzionamento di un animatronic di cui non fa nome (scopriremo in futuro essere Fredbear). Poi spiega che gli animatronics non vedono il giocatore come un essere umano, bensì come un endoscheletro senza rivestimento esterno, e perciò devono letteralmente “infilarlo” a forza in un costume di Freddy Fazbear uccidendolo nel processo. La segreteria telefonica sulla scrivania di Mike Schmidt (il protagonista del primo gioco) contiene diversi messaggi registrati dal precedente guardiano notturno che darà costantemente suggerimenti utili per sopravvivere durante il turno, usando spesso un’amara ironia per mascherare la realtà horror della pizzeria. Durante la registrazione della quarta notte l’uomo del telefono viene apparentemente ucciso.

image

Il secondo gioco è ambientato nel 1987, anni prima del primo capitolo. Dopo la chiusura del primo ristorante apre il nuovo Freddy Fazbear’s Pizza. Qui ci sono i nuovi Toy Animatronics, Ballon Boy ed il Puppet mentre alri, brutti, rotti e malfunzionanti, sono in fase di riparazione. Il giocatore stavolta impersona una nuova guardia di sicurezza: Jeremy Fitzgerald. Il Phone Guy, colui che parlerà nelle registrazioni di questo capitolo, dice a Jeremy che i Toy Animatronics hanno un sistema di riconoscimento facciale che usano per seguire e proteggere i bambini dai possibili pericoli e per intrattenerli, ma non sono programmati per una modalità notturna: il loro programma dice che sono nella stanza sbagliata e li fa muovere verso l’ufficio in quanto, sentendo dei rumori, pensano che ci sia qualcuno da intrattenere. Come il predecessore, il programma degli animatronics dice che non dovrebbero esserci persone nella pizzeria dopo la sua chiusura, così se incontrano una persona durante la notte pensano che sia un endoscheletro da dover infilare in un costume, uccidendo questa persona. Il Phone Guy poi dice che il ristorante ha un illimitato consumo di energia ma non ci sono porte per bloccare l’accesso all’ufficio e per questo si deve infilare una maschera di Freddy per “fingersi” un animatronic, così facendo quelli veri pensano che sia uno di loro e non lo attaccheranno tranne alcuni casi, in più il Phone guy rivela al giocatore che lui è anche il secondo guardiano notturno della pizzeria in quanto il precedente ha dato le dimissioni per un motivo sconosciuto…

image

L’uomo al telefono farà intendere anche che durante il giorno è successo qualcosa: ha sentito che si sta svolgendo un’indagine della polizia sul locale. Non sa esattamente cosa sta accadendo, ma ha capito che qualcuno è entrato nel ristorante ed ha usato uno dei costumi degli animatronics per motivi sconosciuti… Come ultima cosa lo informa del fatto che il titolare del vecchio ristorante “Fredbear’s Family Diner” sarà contattato per avere delle informazioni sugli animatronics. Nella sesta notte (perché, anche se il gioco si chiama “Five…”, ha altre notti extra) il Phone Guy informa Jeremy che il ristorante è stato chiuso quel giorno sempre per l’ennesimo motivo non specificato, ma menziona il fatto che qualcuno indossava un costume giallo di ricambio per gli animatronics e che ora essi non funzionano più bene… Inoltre gli dirà che quando il ristorante riaprirà Jeremy sarà spostato di turno. Lui, infatti, verrà spostato per tenere sotto controllo una festa di compleanno. Quando la sesta notte sarà completata apparirà come immagine finale un giornale in cui vi è scritto che il ristorante chiuderà definitivamente, e che i Toy Animatronics ed altri saranno demoliti, mentre i vecchi saranno ricostruiti e saranno utilizzati nel nuovo ristorante (quello di FNAF1).

image

Il terzo è ambientato 30 anni dopo gli avvenimenti del primo capitolo. Ci ritrovriamo nella Fazbear’s Fright, un’attrazione horror dedicata agli avvenimenti degli altri capitoli e tutti gli animatronics che conosciamo sono stati smantellati da, si presume, Purple Guy (colui che ha ucciso i bambini e li ha messi negli animatronics e che ha fatto partire parte della storia). Durante le varie partite scopriamo che le anime dei bambini sono riuscite a vendicarsi e purple guy è stato ucciso da un endoscheletro di Spring Bonnie (una Bonnie femmina color giallo oro. Attenzione: io dico che SBonnie è femmina analizzando il teaser di FNAFWorld, ma non posso confermare). Dato che nessuno si è accorto del macabro segreto lui è rimasto dentro finché un giorno, per l’ennesimo motivo sovrannaturale, prende vita diventando un animatronic malvagio come gli altri. In questo capitolo abbiamo un solo nemico da tenere sott’occhio; gli altri sono solo allucinazioni. Completando il gioco scopriremo che l’attrazione horror Fazbear’s Fright sarà distrutta a causa di un incendio ma, se aumentiamo la luminosità del giornale, vediamo Springtrap dietro. Che sia rimasto intatto e quindi in vita? Non lo sapremo mai.

image

L’ultimo capitolo ci porta ancora una volta indietro nel tempo ma sempre nel 1987. Scopriamo per quale motivo è avvenuto il morso dell’87 e tutte le notti che faremo sono in realtà incubi del protagonista: ci ritroveremo in una casa e dobbiamo chiudere le porte in faccia ai nuovi animatronics nightmare e stare attenti allo strano Plushtrap (il quale comparirà in minigiochi che, se completati, fanno iniziare la partita alle 2 del mattino invece che mezzanotte). Alla fine, poi, scopriamo che il protagonista di questo capitolo morirà. A differenza degli altri ho pochissimo da dire. Se volete sapere perché continuate a leggere ed andate a vedere la parte finale di questo articolo!

image

Io credo che questo gioco ha avuto successo per diversi motivi: Scott ha sfruttato a dovere YouTube per pubblicizzarsi, ha inserito molti segreti nei vari capitoli ed ha sfruttato i teaser in maniera perfetta inserendo segreti e curiosità usando un gioco di luce veramente ben fatto… Ed usare la tecnica jumpscare 100% ha portato questa saga a diventare successore dell’ormai conosciuto Slender. Non ho giocato a nessun capitolo di questa saga, lo ammetto, ma secondo me il migliore è il secondo per la quantità elevata di animatronics e la modalità custom incentivante mentre non ho sopportato il terzo: i nemici sono a dir poco pochissimi e la scelta di usare un solo vero nemico (Springtrap) e gli altri come passivi non mi entusiasma. Inoltre non si capisce cosa avviene nell’happy end (nel terzo capitolo, infatti, possiamo vedere un bad end ed un happy end) e la scelta di mettere più jumpscare in una sola partita non mi piace: il jumpscare è la penalità per non aver passato il livello!
L’errore più grande di Scott Cawthon? Usare una tattica a boomerang: inserire in un solo anno tutta la saga. è una scelta giusta pensando al fatto di unire tutti e quattro i capitoli in 365 giorni per aumentare l’hype tra un capitolo e l’altro e per aumentare i fan ma la scelta di renderlo un horror jumpscare 100% lo ha limitato ed i contenuti ne hanno risentito troppo… Credo che se avessimo dovuto aspettare di più per avere qualche contenuto extra (nemici inclusi) saremmo stati tutti un po’ più soddisfatti.

image

Dopo avervi raccontato trama ed idee personali passiamo a vedere gli animatronics uno ad uno per ogni capitolo:
FNAF1
1. Freddy Fazebar: un orso marrone con tanto di papillon, cappellino e microfono. Tra tutti i nemici di questo capitolo questo è quello più tosto da evitare e quello più imprevedibile.
2. Bonnie: un coniglio blu con un papillon rosso. Generalmente si muove per primo ed attacca nel corridoio sinistro.
3. Chica: un’anatra gialla (anche se può ricordare altri pennuti come galline, papere ecc.) che indossa un bavaglino. Fa come Bonnie ma dal lato destro ed ha delle piccole differenze di comportamento rispetto questo.
4. Foxy: una volpe pirata (con tanto di benda sull’occhio ed uncino!). Rimane nella pirate cove e se viene controllato troppo o troppo poco va addosso al giocatore verso il corridoio sinistro.
5. Golden Freddy: il primo easter egg a forma di animatronic. Compare a caso davanti al giocatore e se questo non fa nulla crasha il gioco. Se si inserisce, nella modalità “custom”, la sequenza 1/9/8/7 assisterete ad un jumpscare di GFreddy e poi un crash.
FNAF2
1. Toy Freddy: La versione di Freddy cartoonesca e un po’ più grassottella.
2. Toy Bonnie: La versione di Bonnie cartoonesca e strana. Le sue pupille si dilatano e si restringono.
3. Toy Chica: La versione di Chica cartoonesca e più magra. Non solo ha una scritta differente sul bavaglino, ma quando scende dal palco perde il becco ed i suoi ogghi si spengono… Abbastanza preoccupante, direi! Anche lei ha un cupcake che porta in giro con sé.
4. Mangle (smontata): Povera Mangle! Era nata come una “Toy Foxy” (con tanto di uncino) ma i bambini la smontavano sempre! Così è diventata quella “cosa“ che tutti noi conosciamo e che emette suoni radio distorti. Cammina sul soffitto tipo Spiderman ed In FNAFWorld la vediamo sia smontata sia nella sua forma originale.
5. Ballon Boy: è un animatronic a forma di bambino con un palloncino in mano. In questo capitolo non esegue jumpscare ma aiuta l’avanzata degli altri compagni, specialmente di Withered Foxy.
6. Puppet: L’animatronic più pericoloso: Sta fermo nella sua scatola mentre il giocatore fa suonare la ninna nanna… Ma se non suona quest’ultima il Puppet si sveglia ed uccide il giocatore in poco tempo senza troppe esitazioni e possibilità di fuga! Sembra sia l’origine dell’animazione sovrannaturale delle anime all’interno degli animatronics.
7. Withered Freddy: Sarebbe il Freddy del primo gioco… Ma è in fase di riparazione. Non è tanto diverso rispetto a FNAF1.
8. Withered Bonnie: Stessa situazione di Freddy… Ma col viso sventrato!
9. Withered Chica: Stessa situazione di Freddy… Ma non ha le braccia e le sue pupille sono enormi. Inoltre, come se non bastasse, la sua mascella è rotta ed aperta in modo anormale.
10. Withered Foxy: Questo animatronic è abbastanza strano rispetto i suoi compagni: Da un luogo sconosciuto si incammina verso il protagonista ma scappa via dopo qualche colpo di luce con la torcia; per questo Ballon Boy è importante per lui perché quest’ultimo disabilita la torcia. Esteticamente WFoxy non cambia molto rispetto a quello di FNAF1, a parte qualche zona del corpo scoperta dalla pelliccia.
11. Withered Golden Freddy: Più o meno fa le stesse cose del GFreddy del primo (anzi, esteticamente non cambiano tantissimo) a parte il Jumpscare: qui GFreddy lancia letteralmente la sua faccia addosso al giocatore e non fa crashare il gioco! Compare più o meno a random.
12. Ballon Girl: uno dei 3 easter egg di questo gioco. Compare sotto la scrivania del giocatore e non provoca jumpscare.
13. Shadow Bonnie: un’ombra di Bonnie… Animata? Questo non lo sappiamo ma sembra un animatronic a tutti gli effetti. SBonnie provoca il crash del gioco in questo capitolo. è uno dei 3 easter egg.
14. Endoscheletro: un endoscheletro sconosciuto. Compare in luoghi precisi quando il Puppet è in procinto di attaccare. Non provoca jumpscare e non arriva nemmeno in uffficio. è uno dei 3 easter egg.
FNAF3
1. Springtrap: Ci sono troppe cose da dire su questo personaggio ma mi fermo a dire che è l’unico animatronic che in questo gioco causa il game over ed è il Purple Guy deceduto. L’endoscheletro dovrebbe essere di Spring Bonnie. Una curiosità: Spring Bonnie e Golden Freddy erano animatronic progettati per essere indossati (basta vedere alcune immagini di FNAF4), ma sembra che anche qui ci sono stati dei problemi di composizione meccanica (nota, appunto, come è morto il Purple guy ed il significato della parola Springtrap=Trappola a molla).
2. Phantom Freddy: Dovrebbe essere il Freddy del primo capitolo, ma qui gli manca un orecchio ed è color giallognolo. Provoca un errore al sistema di ventilazione e mi ha sempre ricordato troppo GFreddy a livello estetico.
3. Phantom Chica: La Chica del primo gioco ma rovinata e tutta scura. Provoca un errore al sistema di ventilazione.
4. Phantom Ballon Boy: esteticamente non cambia molto ma stavolta provoca un jumpscare! Anche lui, come gli altri, provoca un danno al sistema di ventilazione.
5. Phantom Foxy: è un Foxy stano perché ha una testa enorme e pure lui provoca un jumpscare. Gli manca un braccio e provoca un errore di ventilazione.
6. Phantom Puppet: Se nel secondo gioco era pericoloso ora avviene il contrario: qui da solo un gran fastidio perché si mette davanti al giocatore bloccandolo per un tot di tempo. A parere personale mi dispiace che Scott ha dato proprio a lui questa funzione (probabilmente mi sono legato troppo al metodo di tenerlo sott’occhio in FNAF2).
7. Phantom Mangle: Tra i vari easter egg questo è quello più comune della saga: quando arriva provoca un rumore che sarà da mettere a posto nel display del sistema e questo suono attrae Springtrap. Non fa jumpscare.
8. ??? Freddy: Dicono che sia Golden Freddy, ma ha un colorito tendente al viola che mi ricorda Purple Freddy (però guardando Phantom Freddy penso che non dobbiamo cercare di capire chi è chi dal colore). Non fa niente ma sembra sia l’ester egg più raro della saga…
FNAF4 (versione 1.0)
1. Nightmare Freddy: Direi che è il cugino di Freddy Kruger perché questo animatronic lo ricorda parecchio: ha delle piccole teste attaccate al corpo che usa per avvertire la sua presenza, ha delle unghie appuntite e dei denti affilati; inoltre il suo cappello è consumato e si vedono dei cavi fuoriuscire da esso. NFreddy si nasconde vicino al letto ed usa le testine per spaventare. Se le testine rimangono per troppo tempo sopra il letto arriva NFreddy a provocare il game over. Per togliere le testine bisogna semplicemente illuminarle ed aspettare che cadano giù dal letto.
2. Nightmare Bonnie: Questo animatronic è il mio preferito: ha due file di denti pericolosi ed altrettante unghie affilate come rasoi ed è aperto sulla pancia lasciando scoperto la sua “spina dorsale” e la sua “cassa toracica”. Come nel primo gioco attacca dal corridoio sinistro.
3. Nightmare Chica: Anche lei ha varie file di denti affilati e si porta in giro il cupcake nuovo. Attacca dal corridoio destro ed ha una mascella smussata e con tre file di denti affilate come quelle di uno squalo.
4. Nightmare Cupcake: Questo cupcake è, personalmente, il più carino tra tutti quelli della sua specie ed è il mio secondo animatronic preferito. Segue gli stessi movimenti di NChica e provoca un jumpscare quando NChica riesce ad entrare in camera, sostituendola.
5. Nightmare Foxy: Anche lui ha denti affilati ed unghie pungenti ma è il primo animatronic ad avere una lingua. Parte da uno dei due corridoi e quando arriva nell’armadio bisogna costantemente illuminarlo fino a quando diventa un carinissimo e grazioso peluche. Attenzione, però, perché può fare sia piccoli jumpscare che non portano al game over sia il jumpscare da game over.
6. Nightmare Fredbear: Frebear è colui che ha eseguito il famoso morso dell’87 in modo involontario. Ricorda Golden Freddy per colore ma ha bottoni e fiocco color viola; inoltre ha una fila di denti sulla pancia. Può attaccare in tutte le direzioni esistenti in questo gioco ma dovrete comportarvi in modo diverso rispetto agli altri che ho citato sopra…
7. Nightmare: Ricorda Fredbear ma di colore nero corvino-trasparente e con bottoni e fiocco gialli. Fa le stesse cose di NFredbear ma quando attacca compare una schermata con il suo volto ed il gioco si riavvia. Quando Nightmare inizia ad attaccare gli altri scompaiono e questo animatronic è il più aggressivo rispetto a NFredbear. Curiosamente Nightmare è di color nero ma è allo stesso tempo trasparente. Fateci caso.
8. Plushtrap: Questo Springtrap in miniatura compare in un minigioco a lui dedicato: Si ha un piccolo cubicolo e si ha un tot di tempo a disposizione. Accendendo e spegnendo la torcia dobbiamo mandare Plushtrap sulla X bianca. Se tutto va bene la prossima partita inizia alle 2:00 invece che alle 0:00, altrimenti si ha un jumpscare gratuito e non si otterrà il bonus descritto sopra.

                                                       image

FNAF4 (Halloween edition):
1. Jack-o-Bonnie: Sostituisce NBonnie. è arancio e non ha gli occhi ma, al suo posto, vediamo una luce che illumina dall’interno del corpo.
2. Jach-o-Chica: Sostituisce NChica. Ha le stesse modifiche che ha subito da NBonnie a J-o-Bonnie tranne un fatto: il cupcake è stato sostituito con una zucca animatronic.
3. Nightmare Mangle (smontata): Ricorda molto la Mangle smontata di FNAF2 ma ha i denti più appuntiti, le manca una zampa e la testa senza costume ricorda tantissimo un teschio. Sostituisce NFoxy.
4. Nightmare Ballon Boy: personalmente è l’animatronic più brutto che esista: le sue mani sono secche – e non scheletriche come pensavo – e la sua bocca si apre a tenaglia ed è più tozzo rispetto a quello di FNAF2. Sostituisce Plushtrap nel minigioco a lui dedicato.
5. Nightmarionette: Basta guardarlo e subito arriva nella mente il concetto di Slender man: le sue braccia sono lunghissime, il corpo tutto nero ed il suo volto è bianco con linee nere ma questo animatronic è spaventosamente… Bello. Questo animatronoc mi piace veramente tanto! Sostituisce Nightmare come ruolo e non mi dispiacerebbe vedere questo animatronic su FNAFWorld così com’è senza modifiche perché è già carino e tenero. Ora, caro Scott, decidiamo una cosa: questo animatronic e tutti quelli della sua specie si chiamao Puppet o Marionette? Così, giusto per capirci e per metterci d’accordo.

image

Per concludere questo lungo testo voglio parlarvi dell’update di Halloween e dei nuovi teaser inerenti a questo argomento.
Dovete sapere che il giorno di Halloween Scott aggiornerà FNAF4 alla 1.1 con nuove missioni, sfide e cheat… Ma non basta! Scott farà una versione dedicata ad Halloween di FNAF4 gratuitamente. Sarà una versione con alcune modifiche e servirà per festeggiare le vacanze quindi a livello di trama non ha valore.
Durante queste settimane Scott ha mostrato nuovi teaser che mostrano nuovi nemici, tra cui:
– Una testa di Spring Bonnie (o almeno spero) mozzata;
– Un “Nightmare Ballon Boy” con mani scheletriche e con la mascella dislocata. Se si aumenta la luminosità si legge una scritta insanguinata: “Hello?“.
– Il peluche di Freddy di FNAF4 carino, coccoloso e morbidoso… Ma se si aumenta la luminosità si vede il letto e qualcuno alle spalle del peluche: un nuovo Puppet. Questo teaser è, presumo, una citazione a quello del Puppet di FNAF2 dove il puppet rimaneva nascosto in penombra, come in questo caso. Inoltre, se si salva la foto sul PC il file viene chiamato, tradotto, “non svegliare il bambino”.
– Una scritta arancione (“Come hang out“, che possiamo tradurre con “vanno appesi fuori“) con la data di Halloween in basso a destra. Fa capire troppo, però, che c’è un segreto; infatti, modificando BENE la luminosità vediamo una nuova Mangle smontata e, alle sue spalle, dei cavi. Personalmente non mi piace molto a livello estetico.
– Una scritta arancione (“see you soon”: ci vediamo presto) e la data di Halloween. A sinistra, però, vediamo una Nightmare Chica strana… Non ha gli occhi ed in quel punto esce del fuoco. Probabilmente è la NChica di FNAF4 Halloween Edition ma io mi sono posto un enorme dubbio: Possibile che il primo teaser non fosse altro che un NBonnie della versione di Halloween? Solo il tempo ci risponderà. Alle spalle di questa NChica si vede un ombra curiosa: molti dicono che sia Shadow Bonnie ma non sono tanto convinto: NChica ha 4 piume sulla testa e può essere che Scott ha tolto in questa versione 2 piume… Ma queste sono solo mie supposizioni.

image

Per concludere voglio ripetervi una frase detta da Scott riguardante un oggetto curioso su FNAF4: la valigetta.
Dovete sapere che, finendo la notte 20/20/20/20/20 (una notte segreta sbloccabile attraverso una sequenza di tasti) si trova una valigetta nera con due lucchetti che non la aprono. Ecco cosa ha detto lo sviluppatore su ciò:
“…Ora voglio parlare di ciò che non sarà incluso nell’update 1.1 di FNAF4: la valigetta.
Devi sapere che, quando ho rilasciato il primo capitolo un anno fa, sono stato stupito di quanto velocemente tutti abbiano trovato la trama. Poi è accaduto anche con il secondo capitolo. Game Theory (canale YouTube che ipotizza delle teorie all’interno di vari videogiochi ed alcune volte indovina) ha fatto un incredibile video sul capitolo 2; azzeccando tutto. Poi la parte 3 è uscita, e ancora una volta la storia è stata scoperta dalla comunità. Sembrava che non c’era nulla che potessi nascondere ormai!…
…Ma poi ho rilasciato la parte 4 e in qualche modo… Come posso dirlo?… Nessuno, una sola persona, ha trovato i “pezzi”. La storia è rimasta completamente nascosta. Credo che la maggior parte delle persone diano per scontato che ho riempito il gioco con Easter Egg a caso questa volta ma non l’ho fatto! Cosa c’è nella scatola? Ci sono i pezzi messi insieme. Ma il problema più grande è: la comunità lo accetta in questo modo? Il fatto che i pezzi sono rimasti inafferrabili questa volta mi sembra incredibile e speciale, una degna conclusione per certi versi; e per questo ho deciso che forse certe cose è meglio lasciarle dimenticate… Per sempre.”

image

Siamo arrivati alla conclusione di questo testo speciale. Ora tocca a voi: Che ne pensate di questo gioco? Quali animatronic preferite? Quale capitolo per voi è il migliore? E quale è il peggiore? Che cosa ne pensi della saga? Commentate al fine di festeggiare tutti insieme questa giornata buia e tempestosa.
Alcune foto all’interno di questo articolo contengono dei segreti usando effetti di luce. Se non potete modificarle ecco a voi le soluzioni. Buon Halloween!

image

[spoiler]

image

image

image

image

[/spoiler]

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi